martedì 25 settembre 2018

Revisione PAC. In attesa di un chiarimento per il Regolamento Omnibus

Mondo agricolo ancora in attesa di un chiarimento rispetto alla procedura legislativa che dovrà essere seguita per la negoziazione sul “regolamento omnibus” che, per quanto riguarda l’agricoltura, propone emendamenti ai regolamenti di base della Pac 2014-2020.

Parlamento Europeo

Discussione in corso Durante il Consiglio agricolo di metà ottobre, i Ministri dell’agricoltura europea hanno avviato una prima discussione sulle proposte di modifica presentate dal Commisiario Hogan. In generale i Ministri hanno accolto con favore le proposte della Commissione, in particolare per quanto riguarda la maggiore flessibilità nella definizione di “agricoltore attivo” e l’introduzione di uno strumento di stabilizzazione del reddito specifico per settore. Tuttavia è stata sottolineata la necessità che il Consiglio agricoltura sia pienamente coinvolto nelle discussioni e nelle future negoziazioni di tutti gli aspetti di interesse agricolo contenuti nel regolamento. Per il momento il Consiglio ha stabilito che sarà il Comitato Speciale Agricoltura (CSA) a discutere nei dettagli il progetto di regolamento già durante le riunioni del mese di novembre.

Competenza agricola Il Parlamento europeo, invece, ha espresso una posizione di contrarietà più forte. Secondo gli europarlamentari, infatti, le proposte di modifica contenute nell’ “omnibus” non intervengono solo sulla semplificazione della Pac ma anche su principi politici già negoziati durante la riforma del 2013. Per questo i parlamentari hanno chiesto che le tematiche di interesse agricolo siano separate dal regolamento omnibus e rimangono di competenza esclusivamente agricola. Ora bisognerà attendere la metà del mese di novembre, quando il colleggio dei Presidenti deciderà la procedura da attuare, per capire meglio che tipo di revisione di medio periodo potrà essere applicata all’attuale Pac.



Send this to friend