mercoledì 26 settembre 2018

Vini eroici, la carica dei 740. Ad Aosta ha preso il via il 25esimo concorso mondiale

Con 740 etichette provenienti da tutto il mondo e 306 aziende vitivinicole ha preso il via oggi – giovedì 6 luglio – ad Aosta, la 25esima edizione del Mondial des vins Extremes, il Concorso enologico internazionale dedicato ai vini eroici. Il Concorso è organizzato dal Cervim (Centro di Ricerca e Valorizzazione per la Viticoltura Montana), in collaborazione con l’Assessorato Agricoltura della Regione Autonoma Valle d’Aosta, la Vival (Associazione Viticoltori Valle d’Aosta) e la sezione AIS – Valle d’Aosta, con il patrocinio dell’OIV (Organisation Internationale de la Vigne et du Vin) di VINOFED (Federazione Internazionale dei Grandi Concorsi enologici), e la relativa autorizzazione del Ministero alle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, e il partenariato di Valoritalia (società di riferimento per il settore vitivinicolo).

2.cervim_mve_17Fino all’8 luglio Le selezioni in Valle d’Aosta, a Sarre, si tengono fino sabato 8 luglio. E’ un’edizione con numeri record, che evidenziano il crescente interesse da parte dei consumatori per queste produzioni enologiche di nicchia e di estrema qualità, che rappresentano il frutto del lavoro dei vignaioli eroici.

I numeri Sono 740 infatti i vini ammessi in concorso, con 404 vini italiani (di questi 82 valdostani) e 336 esteri; provenienti da 306 aziende vitivinicole, di cui 164 aziende italiane (24 valdostane) e 142 estere. Si tratta del nuovo record di aziende partecipanti (erano 295 nel 2016) e di bottiglie ammesse alla selezione (738 nel 2016). Una crescita costante e significativa, ad esempio, rispetto al 2010: +85% di aziende (erano 165) e +65% di etichette (erano 448).

1.cervim_mve_17_1
Stefano Celi, presidente Vival (Associazione viticoltori valdostani); Roberto Gaudio, presidente Cervim; Laurent Viérin , Assessore all’Agricoltura Regione Autonoma Valle d’Aosta; Massimo Pepellin, sindaco Sarre

Promozione regionale «Presentiamo con soddisfazione questa importante manifestazione che, assieme al Cervim, organizziamo e promuoviamo come momento di eccellenza della viticoltura eroica di montagna – dichiara l’assessore, Laurent Viérin -. Attraverso il sostegno e le sinergie con il Cervim, che come Assessorato dell’agricoltura e risorse naturali supportiamo, il Mondial des vins extrêmes porta in Valle d’Aosta una rassegna di importanza internazionale, vetrina per le numerose aziende vitivinicole che producono in zone con caratteristiche territoriali difficili, tali da considerare le loro produzioni “eroiche”. Intendiamo valorizzare il difficile lavoro che impegna quotidianamente le aziende vitivinicole che producono nelle zone montane, premiando la qualità e promuovendone i risultati. I vini selezionati dalle Giurie saranno poi presentati al pubblico nella cornice del Forte di Bard, nel mese di novembre 2017, durante la manifestazione Vins Extrêmes che rappresenta un momento importante per la valorizzazione e promozione dei nostri vini valdostani, di viticoltura eroica ed estrema, ma anche un momento di promozione internazionale della Valle d’Aosta e delle sue eccellenze produttive e culturali».

Evento mondiale Si tratta dell’unica manifestazione enologica mondiale dedicata ai vini prodotti in zone caratterizzate da viticolture eroiche. «Questa edizione numero 25, traguardo importante per il Mondial des Vins Extrêmes, si preannuncia positivamente in linea con l’edizione da record dello scorso anno – commenta Roberto Gaudio, presidente Cervim –. Ricordo con grande soddisfazione che il concorso enologico del Cervim è stato il primo a ricevere in Italia il patrocinio dell’OIV (Organisation internationale de la Vigne et du Vin) e che dall’anno scorso è l’unico concorso, sempre italiano, entrato in Vinofed (Federazione mondiale dei grandi concorsi enologici). La conferma di questi più che positivi risultati, ci dà ulteriore slancio per continuare a lavorare con rinnovato impegno per la viticoltura eroica».

I vini ammessi al Concorso sono quelli prodotti da uve di vigneti che presentano almeno una delle seguenti difficoltà strutturali permanenti: altitudine superiore ai 500 m s.l.m., ad esclusione dei sistemi viticoli in altopiano, pendenze del terreno superiori al 30%, sistemi viticoli su terrazze o gradoni e viticolture delle piccole isole.

Info Tutte le informazioni ed il regolamento del Concorso sono disponibili sul sito dedicato http://www.mondialvinsextremes.com



Send this to friend