domenica 17 dicembre 2017

Spumanti che passione. A Bari sessanta cantine da tutta Italia. Il 2 dicembre

Fenomeno bollicine made in Italy. In Puglia si accendono i riflettori sullo spumante di qualità, tipologia di vino che vede l’Italia al secondo posto nella classifica mondiale delle esportazioni, dietro alla Francia. Sabato 2 dicembre 2017, al Grande Albergo delle Nazioni di Bari, si rinnova l’evento annuale di Vinoway Italia dedicato, appunto, agli spumanti.

Simposio 2016_1 credits Vito GalloBollicine da tutta Italia Con sessanta cantine provenienti da tutta Italia il “Simposio sugli Spumanti” si preannuncia come il più importante evento mai realizzato nel Meridione d’Italia per valorizzare le bollicine italiane: quantità, qualità e varietà territoriali rappresentano l’identikit dello spumante di qualità made in Italy che continua a registrare performance positive di export. L’appuntamento, organizzato da Vinoway Italia con il patrocinio dell’Assessorato alle Risorse Agroalimentari della Regione Puglia in collaborazione con AIS Puglia e realizzato con il format di TakItaly -nato per valorizzare la unicità e la versatilità delle risorse territoriali tipiche di ciascuna regione italiana – vuole calamitare l’attenzione degli addetti ai lavori e promuovere il confronto i produttori, le istituzioni, gli appassionati, i ristoratori, gli albergatori, gli enologi e tutte le associazioni del settore.

«Abbiamo messo insieme la forza straordinaria delle aziende vitivinicole con quelle della comunicazione – spiega il presidente di Vinoway Italia, Davide Gangi – per far sì che i riflettori siano sempre accesi su questo settore in forte espansione ed evoluzione, che in Italia, più che negli altri Paesi, ha bisogno di una continua sperimentazione e dell’intraprendenza delle persone. Vogliamo dare risalto alle cantine italiane che producono spumante di qualità, che sarà il protagonista dell’evento». Anche quest’anno il Simposio ospita un Paese straniero, nell’ottica del confronto e dello scambio culturale:  dopo la Francia, l’anno scorso, nel 2017 è la volta della Slovenia con il produttore Ales Kristancic, azienda Movia e il suo “Puro”.

Simposio 2016_2 credits Vito GalloIL PROGRAMMA            

CONVEGNO Si parte alle 16 con il convegno “Identità, criticità e andamento produttivo dello spumante italiano: confronto tra territori“, al quale interverranno il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano e l’ assessore regionale alle Risorse Agroalimentari Leonardo Di Gioia , insieme a un pool di tecnici:  Leonardo Palumbo, enologo e consigliere Union Internationale des Oenologues; Gianni Cantele, presidente Coldiretti Puglia;  Gaetano Morella, vicepresidente FIVI (Federazione Italiana Vignaioli Indipendenti); Francesco Muci, responsabile Slow Wine Puglia; Vittorio Festa, enologo; Pasquale Porcelli, giornalista, consigliere nazionale ONAV e direttore Guida Prosit; Giuseppe Baldassarre, responsabile Guida Vitae Puglia AIS;  Emanuele Bottiroli, direttore Consorzio Tutela Vini Oltrepò Pavese; Libero Rillo, presidente Consorzio di Tutela dei Vini del Sannio;  Carolin Martino, presidente Consorzio di tutela Vino Aglianico del Vulture DOC.

bottiglie_spumante.jpgMASTERCLASS Alle 17.30  è prevista una masterclass di 11 vini spumanti selezionati, alla presenza dei relativi produttori, alla quale sarà possibile accedere solo su invito o prenotazione. La batteria di vini: Argiolas – Tagliamare Spumante Brut (Sardegna); Cantele Vini – Rohesia Brut Metodo Classico 2012 (Puglia); Tenute Rubino Sumarè 36 Mesi Brut 2012 (Puglia);Leone de Castris – Five Roses Anniversario Metodo Classico 2010 (Puglia); Fontanavecchia – Principe Lotaro (Campania); Codice Citra – Hortari Metodo Classico 2015 (Abruzzo); Jasci & Marchesani – Autentico 2012 (Abruzzo); Monsupello – Pinot Nero Pas Dosè Nature (Lombardia); Letrari – Brut Riserva Trentodoc Letrari (Trentino Alto Adige); Ferrari – Trento Extra Brut Giulio Ferrari Riserva del Fondatore 2005 (Trentino Alto Adige); Movia – Puro (Slovenia)

BANCHI D’ASSAGGIO Dalle 18 i banchi d’assaggio, aperti al pubblico e con ingresso libero, in collaborazione con i sommelier dell’AIS Puglia che serviranno la migliore produzione delle aziende selezionata con cura dal team di Vinoway.

VINOWAY DINNER Alle 22 sulla terrazza panoramica del Grande Albergo delle Nazioni, la cena a cura di Johnny Basti, executive chef. Accompagnamento musicale a cura del pianista Alessandro Binetti. Fra i partner Eataly Bari, Salumificio Mocavero e il Consorzio della Burrata di Andria IGP.

L’ingresso è aperto a tutti. Degustazione libera banchi d’assaggio euro 20, soci AIS euro 15,00,  euro 15 in prevendita. Sacca con bicchiere e ticket food; masterclass euro 35 (30 posti disponibili); Vinoway Dinner euro 60. Ticket acquistabili su sito vinoway.com. info: 339.7407244

WINE SELECTION DI VINOWAY I vini selezionati che partecipano alla manifestazione fanno parte della Wine Selection di Vinoway, che resterà visibile sul portale Vinoway.com, e avranno la possibilità di essere votati dagli utenti del  magazine, come già avvenuto per la Red Wine Selection, che ha registrato oltre 141.000 voti nell’arco dei due mesi di attivazione.

CANTINE ED ETICHETTE DEL SIMPOSIO DEGLI SPUMANTI 2017

ABRUZZO Cascina del Colle – Falanghina Spumante Brut BIO 2016; Chiusa Grande – D’eus Bianco; Codice Citra – Hotari Metodo Classico 2015; Eredi Legonziano – Carmine Festa Millesimato – Abruzzo DOC Spumante Bianco Metodo Classico 2011; Farnese Vini – Gran Cuvée Rosé Swarovski; Jasci & Marchesani – Autentico 2012; Marchesi de Cordano – Santagiusta Brut; Platinum – Sakura Rosé; Terzini – Terzini Brut

BASILICATA Azienda Vinicola Martino – Vino Spumante Brut di Qualità; Cantine del Notaio – Moscato Spumante Dolce La Postilla I

CAMPANIA Cantine Astroni – Astro Brut Campi Flegrei Falanghina Spumante Denominazione di Origine Protetta; Cantine Telaro – Tefrite Brut; Fontanavecchia – Principe Lotaro; La Fortezza – Maleventum Vino Spumante Brut

FRIULI VENEZIA GIULIA Tenuta Ca’ Bolani – Prosecco Spumante Brut Friuli Aquileia DOC; Vigneti Pittaro    – Ribolla Gialla

LOMBARDIA Monsupello – Pinot Nero Pas Dosè Nature

MARCHE Velenosi Vini – Gran Cuvée Velenosi 2010

MOLISE Cantine D’Uva – Fines Vino Rosato Spumante Extradry; Catabbo – Noviss

PIEMONTE Banfi Piemonte – Alta Langa Brut Cuvee Aurora; Ceretto – Asti Spumante; Gancia – Cuvée 60 Mesi Riserva Alta Langa D.O.C.G. Metodo Classico Brut 2009

PUGLIA Antica masseria Jorche – Spumante Metodo Classico – Brut; Cantele Vini – Rohesia Brut Metodo Classico 2012; Cantine Imperatore – Attimi 2015; Cantine san Marzano – Liboll Vino spumante Extra Dry; Ciatò – Ciatò “Re Luigi”; Conti Zecca – Sud Est Frizzante Bianco; Coppi – “BollicineCherì” extra dry rosé igt salento; CP Vini    – Leggiadro Brut Bianco Metodo Classico 2013; Donato Angiuli    – Maccone Brut Ancestrale 2011; Duca Carlo Guarini – Piccole Bolle V.S. Bianco 2015; Due Palme – Amaluna Spumante Extra Dry; Felline – Burlesque; Futura 14 – Noi Tre 2012; Giancarlo Ceci – Apnea Spumante Brut Rosé Metodo Charmat 2015; Leone de Castris – Five Roses Anniversario Metodo Classico 2010; Masseria Altemura – Saliente spumante Brut; Paolo Leo – Rosarose Rosé  Brut 2015; Re Dauno – Brut Daunius; Spelonga – Follia Spumante Brut Puglia; Tenute Rubino – Sumarè 36 Mesi Brut 2012; Vetrere – Aureo Rosé

SARDEGNA Argiolas – Tagliamare Spumante Brut; Cantina Gallura – Moscato di Tempio DOC

SICILIA Casa di Grazia – Euphorya Brut Rosé; Feudo Ramaddini – Perla Marina

TRENTINO Ferrari – Trento Extra Brut Giulio Ferrari Riserva del Fondatore 2005; Letrari    – Brut Riserva Trentodoc Letrari

VENETO Astoria – Arzana Superiore di Cartizze DOCG; Cantina Caorsa – Bardolino Chiaretti Spumante Brut 2015; Fongaro Spumanti – Lessini Durello DOC Fongaro Riserva Pas Dosè 2009; Le Bertole – Valdobbiadene Superiore di Cartizze Dry 2015; Loredan Gasparini – Asolo Prosecco Superiore Extra Dry Cuvée Indigene; Zenato – Lugana Metodo Classico Brut DOC

 

SLOVENIA        

Movia – Puro



Send this to friend