domenica 17 dicembre 2017

Zampone e cotechino. Modena festeggia l’Igp con una tre giorni di eventi

Al via la settima edizione della Festa dello Zampone e del Cotechino Modena Igp che andrà in scena a Modena dall’8 al 10 dicembre. Tanti gli eventi in programma, dalla serata al Teatro Comunale alla finale del Concorso nazionale dei giovani chef. Tutto all’insegna del gusto.

sabato-61Il programma Parte venerdì 8 dicembre con la serata di inaugurazione al Teatro Comunale Luciano Pavarotti di Modena la settima edizione della festa dello Zampone e del Cotechino Modena Igp. Per l’occasione si esibiranno Duilio Pizzocchi, Claudio Lauretta e Andrea Mingardi. Condurrà la serata Andrea Barbi. Durante la serata – ad inviti – si terrà anche la lotteria a favore di Amo, Associazione Malati Oncologici Onlus Carpi, a cura del Rotary Club “Castelnuovo Terre dei Rangoni”. Sabato 9 dicembre, poi, la Festa si sposterà in Piazza Roma, dove a partire dalle 10.30, si svolgerà la finale del Concorso promosso dal Consorzio Zampone e Cotechino Modena IGP, con gli allievi delle Scuole alberghiere provenienti da tutta Italia. I ragazzi utilizzando le materie prime delle loro Regioni, realizzeranno piccoli capolavori del gusto, dimostrando come la grande cucina riesca ad evolversi seguendo queste quattro categorie: la “tradizione”, “l’innovazione”, “l’alta cucina” e “l’autentico piacere europeo”. Si tratta di un evento di grande importanza per i giovani cuochi, che hanno modo di esprimere la propria passione e la propria creatività davanti ad una giuria d’eccezione composta da esperti tra cui l’Assessore del Comune di Modena, Ludovica Carla Ferrari e Paolo Ferrari, Presidente del Consorzio Zampone e Cotechino Modena IGP, e presieduta da Massimo Bottura, chef tre stelle Michelin e tra i più celebrati al mondo. Sempre sabato 9 in Piazza Roma, verso le 11, faranno capolino Sandrone, Sgorghiguelo e la Pulonia, i famosi tre personaggi della Società del Sandrone, che si mischieranno ai ragazzi delle scuole alberghiere finaliste, per stemperare l’agitazione della finale. Nella sede della Società del Sandrone, a pochi passi dalla tensostruttura (Piazzale San Domenico, 6) sarà possibile assistere ad una degustazione molto particolare: alcuni esponenti della prestigiosa “Confraternita dello Zampone” di Modena, nata per valorizzare, tramandare e proteggere il vero zampone d’eccellenza modenese, vestiti con la divisa ufficiale dell’associazione, simuleranno un pranzo a base di Zampone Modena Igp. Le novità della festa non finiscono qui. Sempre in Piazza Roma verrà allestita una postazione dove un maestro “salumaio” preparerà Zampone e cotechino Modena IGP crudo “live”. Alla fine della gara, alle 12.00 circa, Gianni Di Lella, campione mondiale di pizza, farà uno show cooking dove stupirà i presenti con le sue ricette uniche. Non mancherà ovviamente la pizza con lo Zampone Modena IGP.



Send this to friend