venerdì 20 luglio 2018

Biometano. Nuovo business per i più intraprendenti

biometano.jpgÈ entrato in vigore il decreto con il quale l’uscente Governo intendeva offrire un concreto incentivo alla produzione del biometano. Si attendono adesso le necessaire disposizioni applicative da parte del GSE. Sono 4,7 miliardi di euro in quattro anni le risorse stanziate per incentivare la produzione di biometano da utilizzare come carburante per autotrazione. Tra i destinatari anche le imprese agricole. Possono accedere ai fondi i nuovi impianti di produzione entrati in funzione dal 20 marzo 2018, fino al 31 dicembre 2020 e gli impianti già esistenti alla predetta data di produzione di biogas che verranno convertiti al biometano. Necessario il riconoscimento dell’impianto da parte del GSE entro un anno dall’entrata in funzione, oppure entro 30 giorni dall’entrata in vigore del decreto per gli impianti preesistenti. Si ricorda che, oltre ai ricavi ottenibili dalla cessione del biometano e dagli incentivi alla produzione stabiliti dal Governo, dal punto di vista fiscale l’imprenditore agricolo beneficia di un vantaggio di non poco conto: se il biocarburante viene ottenuto rispettando la prevalenza dei prodotti primari utilizzati per la stessa produzione, i ricavi verranno riassunti nel solo reddito agrario.



Send this to friend