Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti i cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetto Cookie Policy
X
|
| |
|
|
 


Cerca nel sito 
 
 
 
 
 
Olio d'oliva, stime produzione in ribasso (-6%) per Ismea
News in frantOLIO del [04/02/2012]

Ismea rivede al ribasso le stime sulla produzione italiana di olio d’oliva. L’ultima ricognizione, effettuata in collaborazione con Unaprol e Cno, ha ridotto di circa 20mila tonnellate le precedenti valutazioni, datate ottobre 2011, portando il nuovo dato di produzione, per la campagna 2011-2012, a 483 mila tonnellate, in calo del 6% rispetto alla scorsa annata. Tiene complessivamente il Mezzogiorno, ad eccezione di poche realtà regionali come quella sarda e campana. Al Centro Italia, al contrario, la produzione ha subito una generalizzata, oltre che rilevante, riduzione, con una perdita media di circa un terzo rispetto alla scorsa campagna. Il calo complessivo della produzione nazionale di oli di oliva risulta ancora più accentuato se si confronta il livello attuale con la media storica. Determinate al riguardo l’evoluzione climatica, caratterizzata da temperature troppo elevate, sia in estate che in autunno, e da prolungate fasi di siccità.  Anche altri fattori - spiega l’Ismea - hanno comunque contribuito a tenere a freno la produzione.  Sicuramente l’annata di scarica, conseguente alla fisiologica alternanza produttiva che contraddistingue la coltivazione dell’olivo. Ma anche i fenomeni, sempre più ricorrenti, di abbandono o di non raccolta delle olive, legati a situazioni redditività negativa denunciate soprattutto da realtà produttive di piccole dimensioni.

Condividi su Facebook



 Invia ad un amico

Invia un commento alla redazione
Nome/Cognome:
Note
E-Mail:
 

Ecco iOlive, l'app che con un chip segue l'olio dalla pianta alla tavola
La tutela della biodiversità e la trasparenza sono gli scopi di iOlive e di Pietro Barachini, ideatore dell'app assieme al suo team di esperti. Come...[26/07/2016]
Extravergine d'oliva: spremuta di "monocultivar" tendenza vincente. In ballo 1 miliardo d'euro
Leccino, coratina, frantoio, moraiolo, ogliarola e barese, nei prossimi anni entreranno nel lessico comune al pari di sangiovese, merlot, barbera, nebbiolo e negroamaro. La nuova...[08/07/2016]
Sequestro olio. Mongiello: 'A Cerignola lo Stato difende gli olivicoltori seri da agropirati e chimici senza scrupoli'
"In Capitanata ci sono olivicoltori seri che producono ottimo olio e bene fa lo Stato a difenderli da agropirati e chimici senza scrupoli". Lo afferma...[21/06/2016]
Olio d'oliva, pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto sulle sanzioni
E' stato pubblicato in Gazzetta ufficiale il decreto 103/2016, in vigore dal 1 luglio 2016, recante le sanzioni sull’olio d’oliva.  Il decreto - comunica il...[21/06/2016]
Xylella: da Corte Ue, sì all'obbligo abbattimento delle piante[10/06/2016]
Caso xylella, per Confeuro ci rimettono sempre gli agricoltori[09/06/2016]
Olio extravergine IGP Sicilia, pubblicata domanda registrazione[28/05/2016]
I frantoiani di Abruzzo e Molise in visita da Pieralisi[17/05/2016]
Xylella, non c'è contraddizione tra abbattimenti, ricerca e trattamenti privati [14/05/2016]
Piano olivicolo, Matera (Fi): 'Positivo, ma servono segnali su olio tunisino e xylella'[26/03/2016]
Prima volta in Italia: approvato il Piano Olivicolo. 32 milioni di euro per 'salto di qualità' [24/03/2016]
UE toglie data scadenza olio. Per Coldiretti 'altro regalo a multinazionali'. Trattori in strada[24/03/2016]
Ercole Olivario 2016 premia gli Extravergini d'Italia. Lazio e Umbria sugli scudi[21/03/2016]
Olio tunisino invade i nostri mercati. Via a mobilitazioni e proteste[10/03/2016]
 
 
 
Disclaimer - Copyright 2001 - 2008 © Agenzia Impress

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti i cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

X