Questo sito utilizza solo "cookie tecnici", propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per il miglioramento dei servizi. Se prosegui la navigazione senza cambiare le impostazioni del tuo browser, accetterai di ricevere i cookies dal sito. Cosa sono i cookie?. Leggi l'informativa completa sulla Privacy >>

Accetto X
|
| |
|
|
 


Cerca nel sito 
 
 
 
 
 
Crisi settore olivicolo, necessario Piano strategico nazionale
News in frantOLIO del [30/04/2012]

E’ positivo che la Commissione Ue ha intenzione di definire un Piano di azione strategico per il settore olivicolo. Lo sottolinea la Cia-Confederazione italiana agricoltori per la quale tale iniziativa è assolutamente necessaria per rispondere alle difficoltà dei produttori e per evitare il ripetersi dell’attuale crisi nel comparto, come più volte chiesto dal mondo produttivo. Dalle prime notizie -rileva la Cia- sembrerebbe che il commissario europeo all’Agricoltura Dacian Ciolos voglia studiare un Piano che favorisca la ristrutturazione del settore attraverso misure finanziate dallo Sviluppo rurale e una migliore organizzazione del settore anche con la crescita delle Organizzazioni di produttori. Non solo. Verranno migliorati i provvedimenti di promozione, rendendoli più flessibili ed efficaci, per l’olio europeo sia all’interno dell’Ue sia nei paesi terzi.

Novità in vista - La Commissione - sostiene la Cia - ha, inoltre, intenzione di puntare anche alla definizione di misure in grado di valorizzare la qualità dell’olio europeo, attraverso il perfezionamento del “Panel test” e con azioni per combattere le frodi. Nel Piano verranno proposte anche nuove norme per rendere sempre più trasparenti le informazioni indicate in etichetta. L’attuale situazione del settore preoccupa fortemente. I prezzi pagati ai produttori continuano a scendere e i costi di produzione si mantengono sempre elevati. Per questo motivo da tempo la Cia chiede misure di mercato in grado di rispondere alle continue turbative che coinvolgono l’olivicoltura.

Proposte Cia - Gli interventi che prevede il Piano strategico sembrano rispondere alle proposte avanzate dalla Cia: aggregazione dell’offerta, valorizzazione del prodotto di qualità, misure di mercato flessibili ed efficaci. E’, quindi, opportuno agire subito con una strategia europea tesa a migliorare la competitività delle aziende, concentrare l’offerta per ottenere una più efficace collocazione del prodotto sul mercato e definire misure di mercato per reagire tempestivamente a possibili turbative di mercato. La Cia è, dunque, pronta a contribuire al confronto con la Commissione Ue al fine di migliorare e risollevare un settore che rappresenta una realtà economica e sociale di grandissima importanza per le aree rurali del nostro Paese.

 

Condividi su Facebook



 Invia ad un amico

Invia un commento alla redazione
Nome/Cognome:
Note
E-Mail:
 

Sol d'Oro in Sudafrica per premiare i migliori oli extravergine sotto l'equatore
 Dal 7 all'11 settembre 2015 il Sudafrica diventa capitale mondiale dell'olio extravergine di oliva, con la seconda edizione, dopo Santiago del Cile nel 2014, di...[30/07/2015]
Xylella, Agrinsieme ha incontrato Commissario Andriukaitis. Matera: 'Bene ma non basta'
“Bene gli interventi messi in campo dal Ministero dell’Agricoltura e la firma del decreto sullo stato di calamità che danno speranza a quanti sono stati...[22/07/2015]
Xylella, firmato decreto stato di calamità. Premi per 11 mln euro
Il ministro delle Politiche Agricole Maurizio Martina ha firmato il decreto di declaratoria dello stato di calamità per l'emergenza Xylella nelle province di Lecce e...[20/07/2015]
Xylella, Matera (Ppe-Fi): Sorprendono i repentini abbattimenti ulivi ad Oria
“L’inaspettata repentina ripresa dei tagli degli olivi salentini avviata nottetempo e a meno di 24 ore dalla trasmissione della Relazione del Ministero delle Politiche Agricole...[17/07/2015]
Olio d’oliva italiano, firmato patto di filiera[13/05/2015]
Cdm: approvato decreto per l'agricoltura. Interventi su latte, olio, Xylella e piogge alluvionali[02/05/2015]
Xylella, per Confeuro è un problema europeo[29/04/2015]
Molise, le innovazioni in olivicoltura si presentano a Tuttofood[17/04/2015]
Xylella: dall'embargo francese una minaccia reale per l'economia pugliese e l'immagine del 'made in Italy'[12/04/2015]
Xylella, tocca a Bruxelles intervenire. Confagricoltura: 'Non abbassare la guardia su tematiche fitosanitarie'[09/04/2015]
Xylella, un'emergenza nota da due anni. Confeuro: 'Agire in fretta'[09/04/2015]
Sol d'Oro: incetta di premi per l'Italia. Sicilia superstar[20/02/2015]
Record di iscrizioni al concorso Sol d'Oro Emisfero Nord[16/02/2015]
Xylella, il comandante CFS Silletti nominato commissario task force[12/02/2015]
 
 
 
 
 
Disclaimer - Copyright 2001 - 2008 © Agenzia Impress

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti i cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa sulla Privacy >>

Accetto X