Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti i cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetto Cookie Policy
X
|
| |
|
|
 


Cerca nel sito 
 
 
 
UNA FORMA DI SOLIDARIETA' - Info e prenotazioni
News in daiCAMPI del [06/06/2012]

Una Forma di solidarietà. Con Cia Toscana e Agricultura.it, in accordo e collaborazione con il Consorzio del Parmigiano Reggiano e Cia Emilia Romagna, un modo concreto per aiutare i caseifici e gli allevatori emiliani pesantemente colpiti dal sisma acquistando il Parmigiano Reggiano prodotto e stagionato nelle zone del terremoto.

I caseifici ed i magazzini di stagionatura – sottolinea il Consorzio del Parmigiano Reggiano - sono stati danneggiati dalle scosse di terremoto del 20 e del 29 sono 24.  Le scosse sismiche del 29 maggio hanno provocato il crollo di formaggio in 4 strutture in provincia di Mantova, 2 in provincia di Modena, 6 in provincia di Reggio Emilia, danni con problemi di agibilità ad un caseificio in provincia di Mantova e 3 in provincia di Modena. Le forme coinvolte in questi nuovi crolli ammontano a 311 mila unità, portando il numero delle forme totali colpite dal sisma a 608.000 mila unità (di cui circa 300.000 sono danneggiate, pari al 10% della produzione). Le forme cadute, pertanto, equivalgono al 10% della produzione di un anno, e siccome costano fino a 420 euro (se stagionate per 24 mesi) ciascuna, il Consorzio del Parmigiano Reggiano stima un danno di 80 milioni di euro.

PROCEDI ALL’ORDINE E ALL’ACQUISTO DEL PARMIGIANO REGGIANO delle zone del terremoto dell’Emilia.
Il Parmigiano Reggiano dell’iniziativa “Una forma di solidarietà” promossa da Cia Toscana e Agricultura.it è prodotto da caseifici locali delle aree colpite dal terremoto.

E’ possibile prenotare pezzi da 1kg circa sottovuoto:
- Stagionatura 12/14 mesi = 11,40 euro al pezzo
- Stagionatura 20/22 mesi = 13,40 euro al pezzo

Per prenotare l’acquisto di Parmigiano Reggiano “solidale”, ed effettuare il pagamento, ci si può recare direttamente presso le sedi provinciali e territoriali della Cia presenti in tutta la Toscana:
CIA AREZZO - VIA B. D'ANGHIARI 27/31 - Arezzo - arezzo@cia.it Tel. 0575/21223
CIA FIRENZE E PRATO - VIA I. NARDI 39 – Firenze - fi.info@cia.it tel. 055 233801
CIA GROSSETO - VIA MONTEROSA 178 – Grosseto - ciagrosseto@cia.grosseto.it  tel. 0564/452398
CIA LIVORNO - PIAZZA MANIN 4 – Livorno - livorno@cia.it tel. 0586/899740
CIA LUCCA - VIA S. GIORGIO 67 – Lucca - lucca@cia.it Tel. 0583/58951
CIA MASSA CARRARA - VIA GENERALE TELLINI 20 – Pontremoli-massacarrara@cia.it tel.  0187 - 830073
CIA PISA - VIA MALASOMA 22 – Ospedaletto - pisa@cia.it Tel. 050/974065
CIA PISTOIA - VIA E. FERMI 1 – Pistoia – pistoia@cia.it Tel. 0573/535401
CIA SIENA - VIALE SARDEGNA 37 – Siena - ciasiena@ciasiena.it Tel. 0577/203711

OPPURE: invia una mail a Cia Toscana a ciatoscana@cia.it – info: 055/2338911 specificando le quantità e la tipologia del Parmigiano Reggiano che si intende acquistare; inserire i propri dati per la spedizione; e allegare l’avvenuto pagamento effettuato sul CC bancario di CIA TOSCANA – IBAN: IT86F0103002858000000144574 presso l’Agenzia 57 della Banca Monte dei Paschi di Siena. Per il ritiro recarsi direttamente alle sedi provinciali della Cia della Toscana.

MODULO DI ORDINAZIONE
Nome
Cognome
Via/Piazza
Cap
Città
Prov.
PRENOTAZIONE:
costo totale:

TEMPI DI CONSEGNA - La Cia Toscana effettuerà due ordini iniziali: le prenotazioni devono pervenire entro martedì 12 giugno (per il primo invio); ed entro venerdì 22 giugno (per il secondo invio). Nella settimana successiva ad ogni ordinazione sarà possibile ritirare il prodotto presso la sede Cia provinciale a voi più vicina (info: tel. 055/2338911).

Condividi su Facebook



 Invia ad un amico

Invia un commento alla redazione
Nome/Cognome:
Note
E-Mail:
 

Crisi del grano: agricoltori toscani scendono in piazza a Grosseto. Giovedì 28 luglio
Serve una svolta per contrastare la crisi del grano. Il settore è al collasso. E in Toscana è al via una mobilitazione degli agricoltori della...[26/07/2016]
Crescono i consumi di ortofrutta a maggio 2016: +1% volume, +2% valore
C’è un ritorno degli italiani nel consumo di frutta e verdura? I primi cinque mesi del 2016 dicono di sì. In media il comparto ortofrutticolo...[25/07/2016]
Vino Igt e Olio extravergine erano contraffatti. 5 indagati nel Senese
Si sono concluse in questi giorni le indagini condotte dal Comando Provinciale del Corpo Forestale dello Stato di Siena e coordinate da Aldo Natalini, Sostituto...[22/07/2016]
Crisi grano: prodotto Made in Italy vittima di comportamenti da 'caporale'
"I nostri produttori di grano sono oggetto oggi di un'azione di speculazione che non ha precedenti. Nel settore si sta assistendo a comportamenti di vero...[22/07/2016]
Crisi cereali, Confagricoltura: 'Bene rafforzare filiera, ma non dimenticare emergenza in atto'[22/07/2016]
Riparte export uva da tavola italiana in Canada dopo 5 anni di blocco[22/07/2016]
Il riso non finisci mai di scoprirlo. Anche a tavola[19/07/2016]
Approvato il Collegato agricoltura, obiettivo semplificazione e innovazione[08/07/2016]
Agricoltura di valore. Focus del settore su marketing associativo[08/07/2016]
Lavoro, dalla gestione dei boschi 35mila nuovi posti [08/07/2016]
Agea: bene la nomina di Papa Pagliardini, attendiamo cambio di passo dall'Agenzia[08/07/2016]
Ttip, Confeuro: 'Se salta è vittoria popoli europei'[08/07/2016]
Pesche e nettarine, campagna di promozione del Mipaaf [08/07/2016]
Ottimismo dati agricoltura Sud non giustificato. Molti settori in forte crisi[01/07/2016]
 
 
 
 
Disclaimer - Copyright 2001 - 2008 © Agenzia Impress

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti i cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

X