Questo sito utilizza solo "cookie tecnici", propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per il miglioramento dei servizi. Se prosegui la navigazione senza cambiare le impostazioni del tuo browser, accetterai di ricevere i cookies dal sito. Cosa sono i cookie?. Leggi l'informativa completa sulla Privacy >>

Accetto X
|
| |
|
|
 


Cerca nel sito 
 
 
UNA FORMA DI SOLIDARIETA' - Info e prenotazioni
News in daiCAMPI del [06/06/2012]

Una Forma di solidarietà. Con Cia Toscana e Agricultura.it, in accordo e collaborazione con il Consorzio del Parmigiano Reggiano e Cia Emilia Romagna, un modo concreto per aiutare i caseifici e gli allevatori emiliani pesantemente colpiti dal sisma acquistando il Parmigiano Reggiano prodotto e stagionato nelle zone del terremoto.

I caseifici ed i magazzini di stagionatura – sottolinea il Consorzio del Parmigiano Reggiano - sono stati danneggiati dalle scosse di terremoto del 20 e del 29 sono 24.  Le scosse sismiche del 29 maggio hanno provocato il crollo di formaggio in 4 strutture in provincia di Mantova, 2 in provincia di Modena, 6 in provincia di Reggio Emilia, danni con problemi di agibilità ad un caseificio in provincia di Mantova e 3 in provincia di Modena. Le forme coinvolte in questi nuovi crolli ammontano a 311 mila unità, portando il numero delle forme totali colpite dal sisma a 608.000 mila unità (di cui circa 300.000 sono danneggiate, pari al 10% della produzione). Le forme cadute, pertanto, equivalgono al 10% della produzione di un anno, e siccome costano fino a 420 euro (se stagionate per 24 mesi) ciascuna, il Consorzio del Parmigiano Reggiano stima un danno di 80 milioni di euro.

PROCEDI ALL’ORDINE E ALL’ACQUISTO DEL PARMIGIANO REGGIANO delle zone del terremoto dell’Emilia.
Il Parmigiano Reggiano dell’iniziativa “Una forma di solidarietà” promossa da Cia Toscana e Agricultura.it è prodotto da caseifici locali delle aree colpite dal terremoto.

E’ possibile prenotare pezzi da 1kg circa sottovuoto:
- Stagionatura 12/14 mesi = 11,40 euro al pezzo
- Stagionatura 20/22 mesi = 13,40 euro al pezzo

Per prenotare l’acquisto di Parmigiano Reggiano “solidale”, ed effettuare il pagamento, ci si può recare direttamente presso le sedi provinciali e territoriali della Cia presenti in tutta la Toscana:
CIA AREZZO - VIA B. D'ANGHIARI 27/31 - Arezzo - arezzo@cia.it Tel. 0575/21223
CIA FIRENZE E PRATO - VIA I. NARDI 39 – Firenze - fi.info@cia.it tel. 055 233801
CIA GROSSETO - VIA MONTEROSA 178 – Grosseto - ciagrosseto@cia.grosseto.it  tel. 0564/452398
CIA LIVORNO - PIAZZA MANIN 4 – Livorno - livorno@cia.it tel. 0586/899740
CIA LUCCA - VIA S. GIORGIO 67 – Lucca - lucca@cia.it Tel. 0583/58951
CIA MASSA CARRARA - VIA GENERALE TELLINI 20 – Pontremoli-massacarrara@cia.it tel.  0187 - 830073
CIA PISA - VIA MALASOMA 22 – Ospedaletto - pisa@cia.it Tel. 050/974065
CIA PISTOIA - VIA E. FERMI 1 – Pistoia – pistoia@cia.it Tel. 0573/535401
CIA SIENA - VIALE SARDEGNA 37 – Siena - ciasiena@ciasiena.it Tel. 0577/203711

OPPURE: invia una mail a Cia Toscana a ciatoscana@cia.it – info: 055/2338911 specificando le quantità e la tipologia del Parmigiano Reggiano che si intende acquistare; inserire i propri dati per la spedizione; e allegare l’avvenuto pagamento effettuato sul CC bancario di CIA TOSCANA – IBAN: IT86F0103002858000000144574 presso l’Agenzia 57 della Banca Monte dei Paschi di Siena. Per il ritiro recarsi direttamente alle sedi provinciali della Cia della Toscana.

MODULO DI ORDINAZIONE
Nome
Cognome
Via/Piazza
Cap
Città
Prov.
PRENOTAZIONE:
costo totale:

TEMPI DI CONSEGNA - La Cia Toscana effettuerà due ordini iniziali: le prenotazioni devono pervenire entro martedì 12 giugno (per il primo invio); ed entro venerdì 22 giugno (per il secondo invio). Nella settimana successiva ad ogni ordinazione sarà possibile ritirare il prodotto presso la sede Cia provinciale a voi più vicina (info: tel. 055/2338911).

Condividi su Facebook



 Invia ad un amico

Invia un commento alla redazione
Nome/Cognome:
Note
E-Mail:
 

Riso, Italia prima in Europa per produzione. Unico paese al mondo ad aver imposto una classificazione per varietà. Il 68% viene esportato, anche in Cina
vL’Italia produce il 50% del riso d’Europa, lo 0,38% della produzione mondiale. Nel 2014 in Italia sono stati coltivati 219.532 ha di riso il 32%...[03/07/2015]
Expo 2015, disabilità: anche un orto è una palestra per un disabile
Un orto è una palestra per un disabile grave. Si può sintetizzare così l’esperienza multisensoriale “Doppio Senso”, un percorso tra abilità e disabilità in programma...[03/07/2015]
Emergenza ungulati continua a Siena. 'Dalla politica solo chiacchiere' e le aziende chiudono
«Tante chiacchiere da parte delle istituzioni, da parte della politica, ma zero risultati. La situazione era e resta insostenibile. Nessun abbattimento speciale, non ci sono...[01/07/2015]
Il CRA diventa CREA: ecco il nuovo ente presentato ad Expo
Il CREA (Consiglio per la Ricerca in Agricoltura e l’analisi dell’economia agraria), nato dall’incorporazione dell’INEA da parte del CRA (in cui erano già precedentemente confluiti...[27/06/2015]
Expo, agronomi-volontari raccontano come nasce il cibo. «Pubblico attento ed interessato, c’è sete di conoscenza» [27/06/2015]
Contoterzisti, Confagricoltura, CREA (ex CRA e INEA), agronomi CONAF e meccanizzazione agricola per fare lobby nel nome di qualità, ricerca, innovazione e sostenibilità economica e ambientale[27/06/2015]
Birra: Confagricoltura contraria alla tassazione di bevande fermentate a base di materie prime agricole[24/06/2015]
Presentato a EXPO l’Atlante Qualivita Food&Wine 2015[16/06/2015]
Lavoro, boom di occupati nel primo trimestre[05/06/2015]
Mortadella di Bologna Igp, online il nuovo sito[05/06/2015]
Alimentazione, ecco la nuova piramide alimentare transculturale con sorgo e bamboo[05/06/2015]
Xylella, il Consiglio di Stato conferma lo stop a Piano interventi[05/06/2015]
Fondi Pac, l’Italia mantiene in quarto posto in Ue[05/06/2015]
L’agricoltura italiana batte la crisi e si conferma prima in Europa [05/06/2015]
 
 
 
Disclaimer - Copyright 2001 - 2008 © Agenzia Impress

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti i cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa sulla Privacy >>

Accetto X