Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti i cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetto Cookie Policy
X
|
| |
|
|
 


Cerca nel sito 
 
 
 
 
 
New entry e conferme nel nuovo CDA del Consorzio Chianti Classico
News in diVINO del [06/06/2012]

Eletto il nuovo Consiglio di Amministrazione del Consorzio. Con l’Assemblea Generale dei Soci è stato eletto il nuovo Consiglio di amministrazione del Consorzio Vino Chianti Classico. Eletti i nuovi 21 consiglieri, tra i candidati delle tre categorie di produttori eleggibili secondo lo Statuto del Consorzio: viticoltori (15 seggi), vinificatori (2 seggi) e imbottigliatori (4 seggi). Il Consiglio che è rappresentato da aziende delle varie zone del Chianti Classico e che gestirà l’organismo rappresentativo del Gallo Nero per i prossimi tre anni annovera i riconfermati consiglieri: Luigi Giovanni Cappellini (Castello di Verrazzano); Sebastiano Capponi (Villa Calcinaia); Francesco Daddi (La Leccia); Giovanni B. d’Orsi (Casaloste); Giovanni Manetti (Fontodi); Carlo M. Mascheroni (Castello di Volpaia); Alessandro Marchionne (S. Felice);Filippo Mazzei (Mazzei spa); Vittorio Pozzesi (Rodano); Francesco Ricasoli (Barone Ricasoli); Giulio Ruspoli (Lilliano); Sandro Sartor (Ruffino); Marco Toti (Agricoltori del Chianti Geografico); Sergio Zingarelli (Rocca delle Macie).

Nuovi ingressi - Fanno il loro ingresso nella “squadra” i neo eletti consiglieri: Riccardo Aiesi (Castelli del Grevepesa); Renzo Cotarella (Marchesi Antinori);  Tommaso Marrocchesi (Tenuta di Bibbiano); Alessandro Palumbo (Luiano); Giuseppe Poggiali (Felsina); Ivano Reali (Beringer Blass srl); Michele Zonin (Castello d’Albola);

CHIANTI CLASSICO E': Al Palio delle Massaie vince Greve allo sprint - Si conclude bissando il successo della settimana scorsa la terza? edizione di “Chianti Classico è”. Vincitrice del Palio delle Massaie, la squadra di Greve al fotofinish contro Castellina in Chianti. Sold out anche le degustazioni di Radda nel bicchiere ed il trekking sulle tracce della leggenda del Gallo Nero. Sembra che a decidere le sorti del Palio sia stato il “Maiale della massaia con cipolline”, secondo piatto proposto dalla squadra di Greve che ha letteralmente conquistato gli oltre 150 partecipanti partecipanti al pranzo-finale del palio delle massaie. Se il maialino ha spostato l’equilibrio della gara, la sfida è stata comunque fino all’ultima forchettata e il verdetto finale si è deciso per pochissimi voti.

Successo - Al di la del risultato finale il Palio delle massaie ha avuto il merito di declinare nel migliore dei modi lo spirito di “Chianti Classico è”: promuovere la tradizione enogastronomica del Gallo Nero attraverso una serie di appuntamenti capaci di coinvolgere e divertire il grande pubblico di appassionati del Chianti Classico in eventi particolari, legati dal fil rouge del Gallo Nero. Una formula che ha colpito nel segno già il primo finesettimana di Chianti Classico è (25-27 maggio) che aveva registrato il tutto esaurito nei diversi appuntamenti in programma e migliaia di enoappassioanti a S.Casciano per “Gallo Nero & Street food”. Anche nel secondo weekend la manifestazione ha continuato lo stesso “trend” positivo: introvabile un posto per i seminari “Radda nel bicchiere”. Grande soddisfazione e curiosità del pubblico, in particolar modo per il seminario “Radda e Borgogna uniti nell’eccellenza” cha ha visto il parallelismo tra i vini di Borgogna e il Chianti Classico di Radda. Unanime il giudizio: nonostante le notevoli differenze genetiche tra Sangiovese e Pinot Nero, il vitigno toscano manifesta in questo territorio una finezza che lo avvicina molto al cugino francese.

Il vino è servito - Grande curiosità ha destato anche l’evento “Il vino è servito” a Gaiole, dove Leonardo Romanelli ha affascinato il pubblico abbinando il Chianti Classico a famose scene cinematografiche. Come “Goal Divini” dello scorso week-end anche in questo caso è stato interpretando in maniera originale l’approccio al mondo del vino. Infine “La leggenda, in trekking, del Gallo Nero”, ha coniugato la passione per la storia a quella per il trekking e il vino. La rievocazione storica, ha portato “le truppe” da Castellina a Panzano dove si sono rifocillate al desco del sempre stravagante “Mac Dario”.

Arrivederci al prossimo anno - Si chiude con un bilancio più che positivo l’edizione 2012 di Chianti Classico è: oltre 4000 presenze a San Casciano, overbooking per tutti gli altri eventi in programma, al punto che si sta valutando già da adesso location più adeguate per ospitare nel 2013 il pubblico della manifestazione, in considerevole aumento con il passare delle edizioni. L’appuntamento per la V edizione è 24 maggio – 2 giugno.

 

Condividi su Facebook



 Invia ad un amico

Invia un commento alla redazione
Nome/Cognome:
Note
E-Mail:
 

La riscossa dei vini eroici. Al via iscrizioni del concorso Mondial des vins Extremes
Al via le iscrizioni per “Mondial des vins Extremes” il Concorso enologico internazionale organizzato dal Cervim, il Centro di Ricerca e Valorizzazione per la Viticoltura...[26/05/2016]
Test sulla 'dematerializzazione' dei registri vitivinicoli: soddisfazione della filiera del vino
Le organizzazioni che rappresentano la filiera vitivinicola hanno accolto con grande soddisfazione la proroga al 31 dicembre 2016 - concessa  dal ministro per le Politiche...[20/05/2016]
Registri vitivinicoli : proroga del periodo di sperimentazione al 31 dicembre 2016
Il Mipaaf rende noto che il ministro Maurizio Martina ha firmato oggi il Decreto con cui si dispone la proroga della fase di sperimentazione per...[18/05/2016]
Conegliano, la spumantizzazione a fine Ottocento. Convegno il 13 maggio
Al Convegno di Venerdì 13 Maggio, insieme all'Istituto Cerletti ed alla Fondazione ITS, hanno contribuito i più storici Istituti Enologici Europei: il Geisenheim, la Fondazione...[09/05/2016]
San Gimignano, la Vernaccia festeggia mezzo secolo e guarda al futuro [07/05/2016]
A Montalcino è nata la Fondazione Brunello [30/04/2016]
Vino Orcia, riconferma per Donatella Cinelli Colombini alla guida del Consorzio[29/04/2016]
Percorso naturalistico fra i vigneti Sant'Anna ad Asolo[14/04/2016]
Cala il sipario sul 50esimo Vinitaly, vinta la sfida della qualità[13/04/2016]
Renzi al Vinitaly: 'Obiettivo 50 mld per export agroalimentare nel 2020'[12/04/2016]
Ricerca per il vino: dai passiti senza solfiti ai vitigni recuperati[12/04/2016]
La cultura del vino nelle scuole con la Consulta al Vinitaly[12/04/2016]
Al Vinitaly presentato il concorso Mondial des Vins Extremes[12/04/2016]
Organizzazione e competenza per l'evoluzione del vino italiano[12/04/2016]
 
 
Disclaimer - Copyright 2001 - 2008 © Agenzia Impress

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti i cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

X