Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti i cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetto Cookie Policy
X
|
| |
|
|
 


Cerca nel sito 
 
 
 
Catania, sfruttare eccedenze alimentari per sostenere i più deboli
News in daiCAMPI del [15/06/2012]

“Il tema dell’aiuto ai poveri, anche attraverso le eccedenze alimentari, è per questo governo particolarmente importante, considerando che il tema dell’etica, declinata in legalità e solidarietà, è per noi caratterizzante”. Lo ha detto il ministro delle Politiche agricole alimentari e forestali Mario Catania, intervenendo alla presentazione dell’indagine ‘Dar da mangiare agli affamati. Le eccedenze alimentari come opportunità’, realizzata dalla Fondazione per la sussidiarietà e dal Politecnico di Milano.
“Per quanto riguarda il sostegno alle fasce più povere della popolazione, fortunatamente, l’Italia non è all’anno zero – ha proseguito il Ministro -. Molto è stato fatto, anche grazie alle food bank e agli enti caritativi che si sono impegnati su questo fronte, e ad alcune misure comunitarie che l’Italia ha saputo sfruttare al meglio in questi anni. Mi riferisco alla misura per gli aiuti agli indigenti, per il cui mantenimento mi sono fortemente battuto sia a Roma che a Bruxelles. Esiste, infatti, un fronte di Paesi che credeva fosse opportuno eliminare questo intervento, che solo all’Italia dava aiuti per circa 100 milioni di euro. Per il 2011-2012 siamo riusciti a confermarlo, ma per il 2013 la partita è ancora aperta”.
Il ministro Catania ha poi sottolineato: “Ho inserito nel decreto sviluppo, che spero sarà presto approvato, un provvedimento che istituirà un fondo nazionale al quale potranno contribuire tutte le imprese della filiera agroalimentare e la società civile. L’idea è che questo fondo possa integrare e supportare le misure europee già previste, considerando il contesto sempre più difficile nel quale si trovano i meno abbienti”.

 

Condividi su Facebook



 Invia ad un amico

Invia un commento alla redazione
Nome/Cognome:
Note
E-Mail:
 

Eccellenza toscana, parte da Asciano la sfida della qualità per grano e pasta
Un progetto per favorire la riscoperta dei grani antichi, per coltivarli e macinarli in modo naturale e per produrre pasta di qualità. E' quanto si...[28/09/2016]
Bayer: occhi aperti su fusione con Monsanto, bisogna evitare monopolio di mercato
"Prendiamo atto della fusione, tra due colossi del settore, che sposterà sicuramente gli equilibri di mercato". Così il presidente nazionale della Cia-Agricoltori Italiani, Dino Scanavino,...[20/09/2016]
Focus sicurezza. Taranto, maggiori controlli a tutela delle aziende agricole
Più denunce, una maggiore prevenzione concordata attraverso un tavolo tecnico e l’impegno a rivedersi ad ottobre per mantenere alta l’attenzione: è questa la strategia disegnata...[09/09/2016]
Agrumi, l'accordo Ue-Sud Africa penalizza i produttori italiani
Ancora una volta il comparto agrumicolo pagherà un prezzo altissimo nei rapporti tra Ue e Paesi Terzi. Con un “conto” tutto a carico degli Stati...[09/09/2016]
Il biologico in mostra a Bologna, al via il Salone Sana [09/09/2016]
Il gusto del sapere per consumatori più informati[07/09/2016]
Terremoto Centro Italia, gli agricoltori solidali e pronti a collaborare[24/08/2016]
Glifosato, Confagricoltura: la revoca dell'utilizzo di alcuni prodotti consenta smaltimento corretto delle scorte[23/08/2016]
Stop Glifosato, le reazioni. ‘Provvedimento non sufficiente’ per Mammuccini; preoccupazione Coldiretti su grano importato[23/08/2016]
Glifosato, restrizioni in Italia. Scattato il divieto di impiego e commercio[23/08/2016]
Rio 2016, i campioni azzurri festeggiano con Grana Padano[19/08/2016]
Dieta Mediterranea, chi la segue risparmia il 25% di acqua. Lo rivela uno studio Crea[18/08/2016]
Controlli Caporalato bloccano attività aziende pugliesi. Penali dalla Gdo [18/08/2016]
Dal CIPE (Programmazione economica) 400 mln euro per l'agricoltura[17/08/2016]
 
 
 
 
Disclaimer - Copyright 2001 - 2008 © Agenzia Impress

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti i cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

X