|
| |
|
|
 


Cerca nel sito 
 
 
 
 
Catania, sfruttare eccedenze alimentari per sostenere i più deboli
News in daiCAMPI del [15/06/2012]

“Il tema dell’aiuto ai poveri, anche attraverso le eccedenze alimentari, è per questo governo particolarmente importante, considerando che il tema dell’etica, declinata in legalità e solidarietà, è per noi caratterizzante”. Lo ha detto il ministro delle Politiche agricole alimentari e forestali Mario Catania, intervenendo alla presentazione dell’indagine ‘Dar da mangiare agli affamati. Le eccedenze alimentari come opportunità’, realizzata dalla Fondazione per la sussidiarietà e dal Politecnico di Milano.
“Per quanto riguarda il sostegno alle fasce più povere della popolazione, fortunatamente, l’Italia non è all’anno zero – ha proseguito il Ministro -. Molto è stato fatto, anche grazie alle food bank e agli enti caritativi che si sono impegnati su questo fronte, e ad alcune misure comunitarie che l’Italia ha saputo sfruttare al meglio in questi anni. Mi riferisco alla misura per gli aiuti agli indigenti, per il cui mantenimento mi sono fortemente battuto sia a Roma che a Bruxelles. Esiste, infatti, un fronte di Paesi che credeva fosse opportuno eliminare questo intervento, che solo all’Italia dava aiuti per circa 100 milioni di euro. Per il 2011-2012 siamo riusciti a confermarlo, ma per il 2013 la partita è ancora aperta”.
Il ministro Catania ha poi sottolineato: “Ho inserito nel decreto sviluppo, che spero sarà presto approvato, un provvedimento che istituirà un fondo nazionale al quale potranno contribuire tutte le imprese della filiera agroalimentare e la società civile. L’idea è che questo fondo possa integrare e supportare le misure europee già previste, considerando il contesto sempre più difficile nel quale si trovano i meno abbienti”.

 

Condividi su Facebook



 Invia ad un amico

Invia un commento alla redazione
Nome/Cognome:
Note
E-Mail:
 

Bandi ministeriali allargati ai contoterzisti. Uncai: 'Ma la battaglia sui PSR va avanti'
“Chiederemo al Ministro dell’agricoltura Martina dei bandi allargati ai contoterzisti. Intanto prosegue la nostra battaglia per il riconoscimento degli agromeccanici nel PSR regionale e in Unione...[03/03/2015]
L’Overview sui mercati agroalimentari. Ortofrutta, suini e lattiero-caseario in lieve ripresa
Per alcuni comparti che avevano finora subito gli effetti di una situazione congiunturale fortemente sfavorevole sembra profilarsi un quadro di lento ma graduale miglioramento. Il...[03/03/2015]
Nel 2014 57 mila nuovi occupati in agricoltura. Martina: 'Puntiamo su competetività e semplificazioni'
“L’agricoltura si conferma settore che offre opportunità e contribuisce nella lotta alla disoccupazione, come dimostra la crescita di oltre il 7% del tasso di occupati...[03/03/2015]
PSR Toscana 2014-2020 presto al via con un nuovo logo
Il nuovo Psr, il programma di sviluppo rurale della Regione Toscana, per il periodo 2014-2020 sta per diventare operativo. Presto la Regione Toscana emanerà i...[03/03/2015]
Made in Italy: da piano export 300mila occupati nel food [27/02/2015]
Commercio: nel 2014 vendite alimentari giù dell'1,1%. La Gdo vacilla, tengono solo i discount[27/02/2015]
Imu, deludenti le modifiche al Senato. La protesta va avanti[27/02/2015]
Poco valorizzato il Pane di Altamura: L'Abbate (M5S) al fianco dei cerealicoltori[27/02/2015]
Campolibero, pubblicati decreti attuativi per crediti d'imposta per innovazione[27/02/2015]
Agroalimentare, prospettive più favorevoli nel 2015[27/02/2015]
Imu: per Confeuro rimodulare tassazione a favore di agricoltori e fasce deboli [26/02/2015]
Imu agricola: Stefàno (Sel), 'Tassa ingiusta. Agricoltura merita altro'[26/02/2015]
Cabina di regia per rete lavoro agricolo: c'è voglia di legalità e competetività [21/02/2015]
Il Molise punta sulle eccellenze[21/02/2015]
 
 
 
Disclaimer - Copyright 2001 - 2008 © Agenzia Impress