|
| |
|
|
 


Cerca nel sito 
 
 
 
Frutta, verdura e acqua boom per il caldo portato da Scipione
News in daiCAMPI del [22/06/2012]

Acqua, frutta e verdura. E’ stato un vero e proprio boom in questi giorni di caldo torrido provocato dall’arrivo di “Scipione”. Da domani la colonnina di mercurio farà un passo indietro, grazie all’arrivo del più mite anticiclone delle Azzorre. Ma il caldo “africano”, l’afa e le temperature fisse sui 35°-40° nell’ultima settimana hanno da un lato anticipato il consueto rialzo estivo dei consumi di frutta e verdura fresca e dall’altro hanno amplificato il ricorso all’acqua. Lo afferma la Cia-Confederazione italiana agricoltori.

Consumi +5% Durante la stagione estiva, infatti, gli italiani riscoprono il piacere di frutta e verdura, tanto che tra luglio e agosto, spiega la Cia, meloni, angurie, pesche, albicocche nonché lattuga, insalata riccia, trocadero, rucola e pomodori rappresentano ben il 65 per cento della spesa ortofrutticola degli italiani. Ma “Scipione” quest’anno ha anticipato la corsa agli acquisti dal fruttivendolo, portando a un aumento medio della domanda del 5 per cento, con picchi del 20 per cento nelle località di mare, nei grandi centri turistici e nelle città d’arte, come Roma, Firenze, Milano e Napoli. D’altra parte, frutta e verdura non solo dissetano e rinfrescano, contenendo una notevole quantità d’acqua, ma reintegrano i sali minerali persi con l’eccessiva sudorazione e riforniscono di vitamine e di sostanze antiossidanti, nutrendo l’organismo e proteggendolo allo stesso tempo dai danni correlati all’esposizione al sole. Ma il gran caldo, ovviamente, ha anche contribuito a far salire l’utilizzo di acqua potabile nei grandi centri urbani. Nella settimana che si sta concludendo si sono consumati in media tra i 20 mila e i 35 mila metri cubi in più al giorno rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. Solo a Milano, i consumi d’acqua sono passati da 750 mila a 780 mila metri cubi giornalieri, con un aumento netto del 4 per cento.
 

Condividi su Facebook



 Invia ad un amico

Invia un commento alla redazione
Nome/Cognome:
Note
E-Mail:
 

IMU, la Cia Toscana non ci sta. Parte la mobilitazione regionale
L’IMU resta iniqua. I cambiamenti introdotti con l’approvazione del decreto legge n. 4 del 24 gennaio, hanno in molti casi perfino aggravato la situazione delle...[31/01/2015]
Anteprima al via. Amarone piace ai giovani e con le donne è vera passione
L’Amarone si fa largo fra i giovani e con le donne è vera passione. Secondo l’indagine condotta da Vinarius, l’Associazione delle enoteche italiane, per Anteprima...[30/01/2015]
Assofruit Italia a Berlino per allargare rete commerciale
“Anche quest'anno saremo nella vetrina dedicata all'ortofrutta più importante d'Europa. Al Fruit Logistica di Berlino, che si svolgerà nei giorni 4, 5 e 6 febbraio,...[30/01/2015]
OGM: nel 2014 flop semine biotech in Europa (-3%)
Calano del 3 per cento i terreni seminati con organismi geneticamente modificati (ogm) in Europa nel 2014 a conferma della crescente diffidenza nei confronti di...[30/01/2015]
Maltempo, allerta nelle campagne per l’ondata di freddo eccezionale[30/01/2015]
Il nuovo presidente della Repubblica parli di democrazia e agricoltura[30/01/2015]
PSR, i Contoterzisti attendono decisione Bruxelles per rinnovo attrezzature[30/01/2015]
Bespoke e il Gruppo Noël assumono il controllo di Nomacorc[30/01/2015]
Zucchero, firmato accordo Eridania Sadam e Bieticoltori San Quirico (Pr)[30/01/2015]
Chianti Classico, rinasce 'la farfalla del Granducato' nel territorio della Berardenga[29/01/2015]
Coltura sana e responsabile: svolta Bio per Manica[29/01/2015]
Biologico, per Confeuro non lasciare settore all'illegalità[29/01/2015]
Nitrati: non è solo colpa della zootecnia. E il 10 febbraio un tavolo operativo[29/01/2015]
Imu, nel senese triplicati i comuni in cui si paga, dopo il decreto del 23 gennaio[27/01/2015]
 
 
 
 
Disclaimer - Copyright 2001 - 2008 © Agenzia Impress