|
| |
|
|
 


Cerca nel sito 
 
 
 
L’agronomo Monti presidente AIAPP, le congratulazioni del Conaf
News in daiCAMPI del [22/06/2012]

«Esprimo le mie più vive congratulazioni alla collega Anna Letizia Monti, a nome mio, del Consiglio nazionale e di tutti i professionisti italiani, le auguro buon lavoro e la disponibilità ad una piena collaborazione con il CONAF. L’Aiapp, l’Associazione italiana architettura del paesaggio, è sicuramente un soggetto importante per chi si occupa della progettazione e della gestione degli spazi aperti, per cui un dottore agronomo alla guida dell’Associazione non può che essere motivo di soddisfazione». Con queste parole Andrea Sisti, presidente del CONAF, Consiglio dell’ordine nazionale dei dottori agronomi e dei dottori forestali ha salutato la nomina alla presidenza Aiapp del dottore agronomo bolognese Anna Letizia Monti. E’ la prima volta che alla presidenza Aiapp va un dottore agronomo; inoltre è stato nominato segretario nazionale il dottore agronomo di Napoli, Fabrizio Cembalo Sambiase.

Una donna in un ruolo prestigioso - «Felicitazioni alla Monti, perché oltre che una brava e stimata collega – aggiunge Rosanna Zari, vicepresidente CONAF – è anche una donna agronomo che va a ricoprire una carica importante a livello nazionale, in un settore professionale molto delicato e che ci vede in prima linea per la progettazione del paesaggio e del valore aggiunto che può darne al territorio. Le donne iscritte agli ordini dei dottori agronomi e dottori forestali in Italia circa il 20 per cento sul totale e la presidenza di Anna Letizia Monti potrà anche servire da stimolo per le future giovani colleghe che dovranno avviare questa professione».   

Le prime parole da presidente - «L’Aiapp ha fra gli obiettivi statutari il miglioramento della conoscenza, conservazione attiva e tutela dei valori del paesaggio – dice il neo presidente Anna Letizia Monti -. Il momento storico ed economico che stiamo vivendo ci impone di ripensare ai modelli di sviluppo che si sono consolidati nell’ultimo secolo e di partecipare in modo attivo e propositivo al nuovo sviluppo del pianeta, cercando – con forza e determinazione – di veicolare anche con il nostro impegno e con il nostro lavoro, uno sviluppo sostenibile e compatibile, fondato su un rapporto equilibrato tra i bisogni sociali, l’attività economica e l’ambiente, nel quale il paesaggio e le culture ad esso legate siano centrali. Ci pare pertanto determinante sostenere e far conoscere sempre di più la disciplina dell’architettura del paesaggio e i professionisti che lavorano in questo ambito: l'Associazione  è da oltre 60 anni punto di incontro, di confronto e di scambio, per la professione e per la cultura del paesaggio».

Condividi su Facebook



 Invia ad un amico

Invia un commento alla redazione
Nome/Cognome:
Note
E-Mail:
 

Legge di stabilità: giovani agricoltori, bene emendamenti su affiancamento junior/senior e Banca delle terre agricole
Due importanti emendamenti trovano spazio nel collegato agricolo alla legge di Stabilità, due misure di grande interesse per i giovani imprenditori agricoli italiani. Si tratta,...[21/11/2014]
Maltempo: non prevenire è già costato all’Italia 22 miliardi di euro
Il territorio italiano deve essere messo in sicurezza, senza ulteriori indugi da parte della politica, non solo per evitare il ripetersi di continue “emergenze maltempo”,...[21/11/2014]
Imu agricola, onere inaccettabile che viola lo Statuto del contribuente
“La possibile imminente emanazione del decreto del ministero dell’Economia, che rivede l’applicazione dell’Imu nelle zone montane al di sotto dei 600 metri, è inaccettabile. Individua...[21/11/2014]
Maltempo, azioni concrete a sostegno delle aziende colpite
Il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali comunica che si è svolta oggi pomeriggio presso la Sede del Consiglio provinciale di Alessandria, alla presenza...[21/11/2014]
Turbolenze nel mercato della mela. Interpoma a Bolzano[21/11/2014]
Sequestrate in Puglia 37 tonnellate di cereali per la semina[21/11/2014]
Interpoma al via con 400 espositori da 20 Paesi[20/11/2014]
Meno carta e più innovazione. Nei campi parte l'era della semplificazione[19/11/2014]
Il clima impazzito aumenta il costo del piatto in tavola[19/11/2014]
Pizza napoletana punta al riconoscimento Unesco. E deve respingere gli 'attacchi' della pizza americana [19/11/2014]
Agricoltura 2.0, il Governo coinvolga tutto il mondo agricolo [19/11/2014]
Nicola Pecchioni è il nuovo direttore del CRA CER[18/11/2014]
Acquisti al -3,3%: effetto crisi sugli ortaggi di IV e V gamma[17/11/2014]
Nuovo PSR: al via la 'partecipazione' sul portale della Regione Toscana[17/11/2014]
 
 
 
 
Disclaimer - Copyright 2001 - 2008 © Agenzia Impress