|
| |
|
|
 


Cerca nel sito 
 
 
 
 
 
Maxitruffa dell’olio alle porte di Siena. In bottiglia deodorati e miscele straniere
News in frantOLIO del [26/06/2012]

Olio di bassa qualità acquistato in Puglia, Spagna, Grecia e Tunisia opportunamente lavorato e miscelato diventava extravergine. La truffa avveniva alle porte di Siena, a Castellina Scalo, dal 2010 ed è stata scoperta dalla Guardia di Finanza grazie all’operazione “Arbequino”.

Gli arresti - Le manette sono scattate per quattro persone per il reato di associazione a delinquere finalizzata alla frode in commercio aggravata, due le misure cautelari emesse e oltre 8 mila le tonnellate di olio d’oliva sequestrate. Partita nel 2011, l’indagine scopre un’attività iniziata già l’anno precedente  attraverso cui l’azienda senese acquistava olio da fornitori pugliesi, spagnoli, greci, tunisini indicandolo nel registro ufficiale come extravergine quando si trattava di olio vergine o lampante. Mediante il proprio laboratorio chimico, l’azienda aggiungeva deodorati e miscelava olii di differente categorie per avere un prodotto finale classificato come extravergine che veniva venduto  sfuso a importanti aziende imbottigliatrici in Italia e all’estero. Tutta la partita di olio adulterata relativa al 2011 è stata sequestrata prima di arrivare in commercio. Indagini sono ancora in corso per verificare se parte del prodotto relativa all’anno precedente sia arrivato sugli scaffali.

Clicca qui per leggere l’articolo completo e guardare i video della conferenza stampa e delle interviste a Giuseppe Serino, capodipartimento dell’Ispettorato per il controllo della qualità e della repressione frodi del Mipaaf , e Giovanni Lercker, docente del dipartimento di scienze degli alimenti all’Università di Bologna

Condividi su Facebook



 Invia ad un amico

Invia un commento alla redazione
Nome/Cognome:
Note
E-Mail:
 

Olivicoltura, in campo una strategia nazionale per il rilancio
Varata dal Mipaaf una strategia nazionale per il rilancio dell'olivicoltura.Si è tenuta ieri, alla sede del Ministero di via XX Settembre, una riunione del tavolo...[23/01/2015]
Ma l’olivicoltura italiana ha ancora un valore?
Con la terribile raccolta delle olive del 2014 i nodi sono arrivati al pettine di un comparto che ha bisogno ora di scioglierli tutti. Nodi...[17/01/2015]
Xylella, Commissione UE risponde a interrogazione Matera (PPE): 'Possibili finanziamenti per emergenze fitosanitarie'
Possibilità di finanziamento UE a sostegno di attività di ricerca per i problemi fitosanitari. E’ in sintesi, un estratto della risposta della Commissione Europea, sull’emergenza...[09/01/2015]
Olio d'oliva, dopo l'anno nero convocato tavolo con Regioni il 22 gennaio
Il Mipaaf rende noto che è stata convocata per il 22 gennaio 2015 una riunione tecnica sul settore olivicolo e oleario, alla quale saranno presenti...[24/12/2014]
Batteri vascolari fitopatogeni trasmessi da insetti: il caso del disseccamento rapido dell’olivo[04/12/2014]
Olio di carta, scoperto giro di fatture false per 10 mln euro [04/12/2014]
Olio, con i tappi antirabbocco più qualità e trasparenza. Ora obbligo in Europa[25/11/2014]
Più 3% gli acquisti di oli di oliva confezionati. Export al +12,5%[21/11/2014]
Olio, la scelta estrema di Podere Forte di fronte all'annus horribilis: 'Noi non lo produciamo' [19/11/2014]
Sequestrati 12mila litri di olio proveniente dalla Puglia diretto ad azienda fiorentina[19/11/2014]
Il benessere degli olivi anche dopo la raccolta[15/11/2014]
Oliveto Italia, clima 'taglia' del 35% la produzione[07/11/2014]
Xylella, Mipaaf e Regione Puglia decidono di intensificare gli interventi[29/10/2014]
Olivicoltura in crisi. Di Lena: 'Trasformare in opportunità le difficoltà della raccolta 2014'[28/10/2014]
 
 
 
 
Disclaimer - Copyright 2001 - 2008 © Agenzia Impress