|
| |
|
|
 


Cerca nel sito 
 
 
 
Piemonte, il Piano Verde sviluppa 60 milioni di euro di investimenti
News in daiCAMPI del [27/06/2012]

Il “Piano Verde”, Programma regionale per la concessione di contributi negli interessi su prestiti, avviato esattamente un anno fa, prosegue con ottimi risultati l’attività a sostegno delle aziende agricole piemontesi. Sono state approvate in questi giorni le graduatorie finalizzate alla concessione di contributi per la conduzione aziendale, prevedendo una riserva apposita a favore delle aziende agricole oggetto di danni a seguito di calamità naturali. Alla scadenza del bando sono pervenute complessivamente 1273 domande di contributo per la conduzione aziendale, la totalità delle istanze presentate è stata soddisfatta da parte dell’Assessorato Regionale all’Agricoltura. Le aziende interessate da eventi calamitosi, poco più di 150, sono state inserite nella prima graduatoria: con il contributo regionale di euro 225.239,92 si svilupperanno investimenti per oltre 5 milioni di euro. Nel caso della seconda graduatoria -all’interno della quale sono comprese tutte le altre 1124 aziende presentanti istanza- la Regione Piemonte elargirà un contributo in conto interessi pari a 566.903,25 euro sviluppando investimenti per quasi 35 milioni di euro. Nel complesso dunque, a fronte di uno stanziamento regionale pari a una cifra di poco inferiore agli 800 mila euro, il comparto agricolo piemontese ha avviato impegni per circa 40 milioni. Importante traguardo che va a sommarsi  al precedente intervento dell’Assessorato Regionale all’Agricoltura (sempre nell’ambito del Piano Verde) di 2 milioni, cifra che ha attivato investimenti fondiari e agrari per quasi 21 milioni di euro. Il tetto massimo del contributo negli interessi a carico della Regione è pari al 2% per le aziende di pianura e collina, al 3% per le aziende in montagna, al 4% per i prestiti per la conduzione aziendale contratti da imprese agricole che hanno subito danni da calamità naturali nell’anno di presentazione della domanda. Il contributo è incrementato di 0,50 punti percentuali nel caso in cui almeno il 50% dell’importo del prestito sia assistito da garanzia prestata da confidi. Riapriranno inoltre a breve i termini della presentazione delle domande relative i prestiti per la conduzione associata, con una copertura finanziaria regionale pari a una somma superiore ai 600 mila euro.

Assessore Regionale all’Agricoltura Claudio Sacchetto - “Uno strumento che, in tempi economicamente non semplici, consente lo sviluppo di investimenti per 60 milioni di euro nel comparto rurale non può che essere giudicato positivamente. Abbiamo guardato al passato per cercare di agire al meglio nel presente. La peculiarità del Piano Verde consiste nell’opportunità di ottenere benefici in tempi brevissimi, il contributo viene erogato in forma attualizzata in un’unica soluzione successivamente all’erogazione del prestito, l’azienda può dunque immediatamente proseguire nell’investimento”.

 

 

Condividi su Facebook



 Invia ad un amico

Invia un commento alla redazione
Nome/Cognome:
Note
E-Mail:
 

Nuovi scenari: Confeuro apre la sede a Bruxelles
La conferenza nazionale della Confeuro è stata caratterizzata dalla convinzione di star adottando misure importanti per sostenere le sfide che il contesto attuale propone. L'apertura...[30/10/2014]
Sostenibiltà ambientale, il Brunello si offre come territorio modello
Il settore vitivinicolo è una delle colonne portanti della produzione e dell’esportazione agroalimentare italiana e i vigneti sono una delle com¬ponenti principali del paesaggio agrario...[30/10/2014]
'Crediamo al futuro nonostante gli attacchi'. Il messaggio di Confeuro dalla Conferenza nazionale
La difficile situazione economica e le politiche del governo, particolarmente aggressive sulla tematica del lavoro e dei diritti, impongono una presa di coscienza sul prossimo...[30/10/2014]
La Toscana approva Legge urbanistica. Cia: 'Svolta per agricoltura. E ora sotto con il Pit'
«Per le aree rurali la Legge sul governo del territorio è davvero una svolta. Finalmente si riconosce il valore produttivo dell’agricoltura, tutelando le aree rurali...[30/10/2014]
Sicurezza alimentare: le aziende piemontesi si confrontano con il Ministero[29/10/2014]
Impatto negativo anche sul settore agricolo con l'accise sulla birra[29/10/2014]
Toscana verso Expo2015 con innovazione e buone pratiche[29/10/2014]
Legge Stabilità, Agrinsieme condivide manovra. Ma restano nodi da sciogliere [28/10/2014]
Il cemento non si mangia. Allarme dal Salone del Gusto sul consumo del territorio[26/10/2014]
Bilancio positivo per Assofruit al Fruit Attraction: 'Ma Italia deve tornare competitiva'[26/10/2014]
L. Stabilità: mancati fondi per export compromettono sviluppo agroalimentare e crescita paese[26/10/2014]
Nitrati, situazione sbloccata dopo anni. Ora il Mipaaf passa la palla alle Regioni[26/10/2014]
Confeuro sul lavoro: fino a ora attacchi concreti e promesse mirabolanti[26/10/2014]
Peperoncino focus Corpo Forestale: il 70% lo importiamo dall'Asia [23/10/2014]
 
 
 
 
Disclaimer - Copyright 2001 - 2008 © Agenzia Impress