|
| |
|
|
 


Cerca nel sito 
 
 
 
Imprese toscane investono 4,5 milioni di euro per la filiera corta
News in daiCAMPI del [29/06/2012]

Un investimento da 4, 5 milioni di euro da parte delle imprese agricole toscane costituite nella Rete Qualità Toscana. E’ questa la cifra di investimenti per la filiera corta nel progetto presentato da RTQ alla regione Toscana. La nuova rete di imprese RQT – Rete Qualità Toscana, novità assoluta nel panorama agricolo, lancia la sua prima proposta progettuale, a meno di un mese dalla sua costituzione, che ha visto aggregarsi un primo nucleo di 33 imprese agricole singole (numero destinato a crescere) e cooperative di tutta la regione.

Numeri - Sono numeri importanti quelli della Rete Qualità Toscana e contenuti nella proposta presentata alla Regione Toscana nell’ambito del bando dei progetti di filiera: 4,5 milioni di euro di investimenti; 17 nuovi punti di vendita diretta in tutto il territorio toscano; 22 investitori (di cui 40% giovani e 50% donne); oltre 200 imprese firmatarie dell’accordo di filiera; 12 cooperative agricole come base di una nuova rete logistica al servizio della filiera corta; 40 strutture di ristorazione (ristoranti e agriturismi) che si riforniranno di materia prima attraverso la rete.

Il commento di Pascucci, presidente Cia Toscana - Il presidente della Cia Toscana Giordano Pascucci sottolinea il valore del progetto, sia per i contenuti che rappresentano una grande opportunità per lo sviluppo della filiera corta, sia per il carattere fortemente innovativo dell’aggregazione di imprese che si è costituita. «La Rete Qualità Toscana – commenta Pascucci - si propone innanzitutto come una rete aperta; l’elemento che accomuna le imprese partecipanti è esclusivamente l’obiettivo di valorizzare le produzioni agricole ed agro-alimentari della Toscana, potenziando la filiera corta e le relazioni tra i soggetti economici operanti nei diversi segmenti della filiera. Per sua natura è uno strumento partecipato e paritetico, nella quale ogni impresa mette la sua individualità al servizio di un obiettivo comune ma senza perdere il proprio ruolo imprenditoriale; inoltre la rete non può svolgere, per Legge, attività imprenditoriale in proprio, ma solo mettere in sinergia le attività economiche delle imprese partecipanti». Oltre alla Cia Toscana hanno sottoscritto il loro sostegno al progetto anche Legacoop-Agroalimentare, Fedagri-Confcooperative e Federconsumatori Toscana.

 

Condividi su Facebook



 Invia ad un amico

Invia un commento alla redazione
Nome/Cognome:
Note
E-Mail:
 

Nuovi scenari: Confeuro apre la sede a Bruxelles
La conferenza nazionale della Confeuro è stata caratterizzata dalla convinzione di star adottando misure importanti per sostenere le sfide che il contesto attuale propone. L'apertura...[30/10/2014]
Sostenibiltà ambientale, il Brunello si offre come territorio modello
Il settore vitivinicolo è una delle colonne portanti della produzione e dell’esportazione agroalimentare italiana e i vigneti sono una delle com¬ponenti principali del paesaggio agrario...[30/10/2014]
'Crediamo al futuro nonostante gli attacchi'. Il messaggio di Confeuro dalla Conferenza nazionale
La difficile situazione economica e le politiche del governo, particolarmente aggressive sulla tematica del lavoro e dei diritti, impongono una presa di coscienza sul prossimo...[30/10/2014]
La Toscana approva Legge urbanistica. Cia: 'Svolta per agricoltura. E ora sotto con il Pit'
«Per le aree rurali la Legge sul governo del territorio è davvero una svolta. Finalmente si riconosce il valore produttivo dell’agricoltura, tutelando le aree rurali...[30/10/2014]
Sicurezza alimentare: le aziende piemontesi si confrontano con il Ministero[29/10/2014]
Impatto negativo anche sul settore agricolo con l'accise sulla birra[29/10/2014]
Toscana verso Expo2015 con innovazione e buone pratiche[29/10/2014]
Legge Stabilità, Agrinsieme condivide manovra. Ma restano nodi da sciogliere [28/10/2014]
Il cemento non si mangia. Allarme dal Salone del Gusto sul consumo del territorio[26/10/2014]
Bilancio positivo per Assofruit al Fruit Attraction: 'Ma Italia deve tornare competitiva'[26/10/2014]
L. Stabilità: mancati fondi per export compromettono sviluppo agroalimentare e crescita paese[26/10/2014]
Nitrati, situazione sbloccata dopo anni. Ora il Mipaaf passa la palla alle Regioni[26/10/2014]
Confeuro sul lavoro: fino a ora attacchi concreti e promesse mirabolanti[26/10/2014]
Peperoncino focus Corpo Forestale: il 70% lo importiamo dall'Asia [23/10/2014]
 
 
 
 
Disclaimer - Copyright 2001 - 2008 © Agenzia Impress