|
| |
|
|
 


Cerca nel sito 
 
 
 
Radicchio marocchino spacciato per veneto. La Regione chiede controlli severi
News in daiCAMPI del [29/06/2012]

Non più tardi dell’altro ieri, a seguito della scoperta nel senese di una gran quantità di olio d’oliva ottenuta da illecita miscelazione, aveva chiesto al Parlamento la convocazione di una Commissione delle Politiche Agricole al fine di accelerare l’adozione di misure di contrasto alle frodi alimentari. Oggi, Franco Manzato, assessore veneto all’agricoltura e alla tutela dei consumatori, alla luce della “vergognosa vicenda”, così l’ha definita, del radicchio marocchino spacciato per quello chioggiotto, ribadisce con forza la necessità che lo Stato e il Governo creino le condizioni per porre fine al costante ripetersi di episodi “che minano pesantemente la già provata economia agricola di questo Paese”.
Partecipando alla conferenza stampa promossa dalla Coldiretti svoltasi stamane a Mestre, Manzato si è chiaramente schierato con gli imprenditori chioggiotti, dicendosi disposto a sostenere la loro protesta sino ai livelli più alti, “per difendere una delle nostre eccellenze da una insopportabile e subdola concorrenza”.

Critiche al Governo - “Purtroppo i segnali che vengono dal Governo centrale sono poco incoraggianti – ha detto l’assessore regionale – e la vicenda relativa alla disciplina della produzione del succo d’arancia, miseramente abortita, è la cartina di tornasole dell’inadeguatezza e dell’incapacità dell’esecutivo di far fronte a un fenomeno, quello della contraffazione, che si manifesta giorno dopo giorno sempre più come un’emergenza”. Non sono più rinviabili quei provvedimenti che debbono garantire la completa rintracciabilità di prodotti di qualità come il radicchio di Chioggia – ha aggiunto Manzato –, sia per preservare una coltivazione tradizionale di grande pregio, sia per tutelare le aziende locali che, anche senza questa azione truffaldina, debbono far fronte a un mercato sempre più ostico e meno remunerativo, sia per salvaguardare i consumatori dall’ennesimo imbroglio perpetrato ai loro danni”. “L’attuale sistema presenta troppe falle – ha concluso Manzato – e se non vogliamo che la barca affondi, chi ha il potere e la competenza deve intervenire senza ulteriori tentennamenti e rinvii. Noi abbiamo suggerimenti da dare su come muoversi: aspettiamo solo che ci consultino e che convochino gli organismi decisionali, cosa che oggi chiedo una volta di più”.   

 

Condividi su Facebook



 Invia ad un amico

Invia un commento alla redazione
Nome/Cognome:
Note
E-Mail:
 

Sicurezza alimentare, 'Europarlamentari recepiscono la richiesta di non gravare di ulteriori costi per controlli ufficiali
Plauso di Agrinsieme all’approvazione da parte del Parlamento europeo dell’emendamento al Regolamento sui controlli sulla sicurezza alimentare che esclude le aziende agricole dal pagamento della...[23/04/2014]
Lavoro, l’agricoltura apre le porte a ventimila giovani
L’agricoltura apre le porte ai giovani e scommette sul futuro. Nei prossimi mesi nelle campagne italiane si possono creare oltre ventimila nuovi posti di lavoro....[23/04/2014]
Giornata della Terra, occasione per confronto a livello globale
“In uno storico passaggio in cui la crisi globale ci ricorda l’importanza della sostenibilità dei modelli di sviluppo, come chiave del futuro pianeta, l’Earth Day...[22/04/2014]
Operazione Pulizie di Pasqua. Sequestrate dai NAS 360 tonnellate di cibo
Maxi sequestro dei Nas nell'operazione denominata 'Pulizie di Pasqua': i carabinieri dei 38 nuclei dislocati sul territorio nazionale hanno eseguito oltre 1.500 ispezioni rilevando varie...[18/04/2014]
CAP Siena, approvato bilancio 2013, perdite dimezzate. E Giannelli omaggia il Consorzio con 9 tavole[18/04/2014]
Colpire ancora l'agricoltura sarebbe assurdo[18/04/2014]
Birra Peroni e Confagricoltura rilanciano la formazione per gli agricoltori italiani[18/04/2014]
Nel ponte pasquale 4,1 mln di italiani in vacanza (+5%). Bene l'agriturismo [18/04/2014]
Pasqua: bene NAS, vademecum antifrodi da agnello a uova[18/04/2014]
Novità DL: riduzione Irap 10% per settore agricolo, niente Imu per fabbricati rurali[18/04/2014]
Lo sviluppo non si ottiene solo con i tagli. L'agricoltura ha bisogno di politiche orientate alla crescita[18/04/2014]
A Pasqua italiani e stranieri scelgono la campagna. Pranzi da tutto esaurito[17/04/2014]
Mini ripresa per i prezzi agricoli (+1,3% a marzo). Ma il confronto annuo resta negativo (-5%)[17/04/2014]
Pasqua sicura: dai NAC più controlli ed un vademecum per i consumatori[17/04/2014]
 
 
 
 
Disclaimer - Copyright 2001 - 2008 © Agenzia Impress