|
| |
|
|
 


Cerca nel sito 
 
 
 
 
Insetto dal Sudamerica mette a rischio il pomodoro fiorentino
News in daiCAMPI del [05/07/2012]

E’ piccola e distruttiva, è arrivata in Toscana dal Sudamerica qualche anno fa, ed è un vero e proprio pericolo per il pomodoro. L'allarme arriva dalla Cooperativa agricola di Legnaia (Firenze). Si chiama Tuta Absoluta, conosciuta anche come Tignola del pomodoro, un micro lepidottero, le cui larve prediligono le piante come pomodoro, patata, melanzana e peperone. Sono pericolose perché scavano piccole gallerie che devastano foglie, steli e frutti e portare all’essiccamento della pianta. Nei giorni scorsi sono stati rinvenuti gli insetti nocivi in colture protette, nelle zone di Ugnano, Mantignano e Lastra a Signa. “Quindi – ha ricordato Tofani – è importante tenere alta la guardia per le piante di pomodoro coltivate in pieno campo”.  “L’attacco alle piante provoca danni ingenti, portando alla riduzione della produzione dal 70 al 100 %, e non è facile da combattere, per la sua capacità di adattarsi e di sviluppare resistenza agli insetticidi. Basta poco per capire l’impatto che potrebbe avere sulla nostra agricoltura e in particolare su produzioni di nicchia come il pomodoro fiorentino”.“Per combattere l’insetto occorre programmare gli interventi durante l’anno e, soprattutto, fare molta attenzione alle piantine di pomodoro, in un momento in cui ci si prepara al loro trapianto. E’ importante usare prodotti a basso impatto ambientale per difendere gli insetti “utili”, anche se il problema è che la Tuta Absoluta ha dimostrato di sviluppare una rapida resistenza agli insetticidi. In ogni caso si deve procedere all’eradicazione e all’eliminazione dei residui di coltura che sono risultati infestati, segnalando immediatamente la presenza del lepidottero alle istituzioni competenti”. 

Condividi su Facebook



 Invia ad un amico

Invia un commento alla redazione
Nome/Cognome:
Note
E-Mail:
 

PAN prodotti fitosanitari: sinergia agricoltura e ricerca per sostenibilità, ambientale ed economica
C'è bisogno oggi di un collegamento sempre più stretto tra gli agricoltori e la ricerca scientifica, finalizzato a una maggiore sostenibilità -ambientale ma anche economica-...[17/04/2015]
Xylella in Francia. Agricoltura italiana unanime: «Soluzioni condivise per l'emergenza»
Il batterio della Xylella fastidiosa ha fatto la sua apparizione anche in Francia. Nella serata di ieri, le autorita' di controllo sanitario hanno individuato il...[17/04/2015]
Eccellenze della Liguria in festa. A Sanremo è tempo di Agriexpo
La Liguria dell'agroalimentare che guarda al Mondo e, in particolare, a Milano Expo 2015, si presenta lunedì 19, a Sanremo con un “Symposio internazionale" scientifico...[17/04/2015]
Birra, filiera 100% sostenibile. Firmato accordo tra Peroni e Confagricoltura
Firmato l’accordo di partnership, presso la sede nazionale di Confagricoltura, tra Mario Guidi, Presidente di Confagricoltura , e Federico Sannella, Direttore Relazioni Esterne Birra Peroni,...[13/04/2015]
Georgofili, inaugurato il 262esimo anno accademico[13/04/2015]
Mercati agroalimentari, ecco chi sale e chi scende nell'overview di Ismea [13/04/2015]
Cambiamenti climatici, Maracchi: 'Solo con l’agricoltura è possibile un reale cambiamento di rotta' [13/04/2015]
Semplificazione: meno 3,2 mln di euro di burocrazia con Campolibero [13/04/2015]
Ortofrutta motore dell'Italia. 491 mila aziende e una produzione da 12,8 miliardi. Ma i problemi non mancano [12/04/2015]
Etichettatura, 9 italiani su 10 vogliono origini chiara e leggibile[12/04/2015]
Imu, ai Comuni il compito di fare le veci del Governo [12/04/2015]
Futuro Agea, M5S: 'Più chiarezza dopo nostra interpellanza'[12/04/2015]
I giovani imprenditori agroalimentari si misurano col tema dell'Impronta ambientale degli alimenti[12/04/2015]
Flagello nutrie nel reggiano. Ma in quanto a danni la burocrazia non è da meno [11/04/2015]
 
 
 
Disclaimer - Copyright 2001 - 2008 © Agenzia Impress