Questo sito utilizza solo "cookie tecnici", propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per il miglioramento dei servizi. Se prosegui la navigazione senza cambiare le impostazioni del tuo browser, accetterai di ricevere i cookies dal sito. Cosa sono i cookie?. Leggi l'informativa completa sulla Privacy >>

Accetto X
|
| |
|
|
 


Cerca nel sito 
 
 
 
 
Filiera ittica, controlli severi anche d'estate
News in ALLEVAmenti del [06/07/2012]

“L’attenzione costante rivolta al rispetto delle norme nella filiera ittica rappresenta un elemento fondamentale per garantire la sicurezza del pesce che arriva sulle nostre tavole. Per questo voglio congratularmi con gli uomini delle Capitanerie di Porto – Guardia Costiera per i controlli che hanno portato nelle ultime settimane al sequestro, in diverse marinerie italiane di oltre 60 tonnellate di prodotti ittici”. Lo ha dichiarato il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali Mario Catania in merito alle operazioni condotte dalle Capitanerie di Porto di Bari, Castellamare di Stabia, Torre del Greco, Livorno e Viareggio.
 
Controlli - Gli uomini della Capitaneria del capoluogo pugliese, nelle ultime settimane, hanno effettuato circa 400 controlli su pescherecci, punti da sbarco e ristoro, grossisti, mercati ittici e centri di grande distribuzione nelle province di Bari, Andria, Trani, Molfetta, Foggia e Taranto. L’attività ha portato i militari ad elevare sanzioni per circa 60 mila euro, a denunciare alle Autorità Giudiziarie 27 persone, e al sequestro di oltre 44 tonnellate di prodotto ittico (polpi, gamberetti congelati, pesci alati provenienti dalla Cina e spacciati per locali, tonni rossi pescati illegalmente). Un’operazione della Capitaneria di Porto di Torre del Greco (NA) ha invece portato al sequestro di oltre 1.600 Kg. di prodotti ittici (mitili e ricci di mare), rinvenuti presso un impianto abusivo, sprovvisto delle autorizzazioni demaniali ed igienico-sanitarie e realizzato in uno specchio d’acqua ritenuto non idoneo. Dodici persone sono state deferite all’Autorità Giudiziaria, mentre il pescato sequestrato, sulla base delle analisi condotte dalla Asl Napoli 3 Sud, è stato distrutto con la tecnica dell’affondamento al largo delle coste torresi. Gli uomini della Capitaneria di Porto di Castellamare di Stabia (NA), inoltre, nell’ambito dell’operazione denominata “anti datterari” condotta nella notte tra mercoledì e giovedì scorso, hanno sequestrato 100 Kg. di datteri.  Il prodotto ittico era stato recuperato da quattro “datterari” già noti alle Forze dell’ordine, che colti in fragranza nei pressi dell’area marina protetta di Punta Campanella, sono stati denunciati per danno ambientale ed illecita raccolta del dattero di mare. Le Capitanerie di Porto di Livorno e Viareggio, coordinate dal Centro di controllo area pesca (CCAP) di Livorno, infine, dopo un accurato lavoro di analisi di una partita di polpo venduto come “octopus vulgaris” e che invece era polpo vietnamita, specie meno pregiata e meno costosa, ha provveduto a sequestrare e ritirare dal commercio 16,5 tonnellate di prodotto ed a deferire 10 persone all’Autorità Giudiziaria del luogo per frode in commercio.

 

Condividi su Facebook



 Invia ad un amico

Invia un commento alla redazione
Nome/Cognome:
Note
E-Mail:
 

Predatori, in Toscana dal 1 agosto via a catture ibridi
Dal 1 agosto via alle catture di ibridi, applicazione rapida e completa di tutte le misure previste dal protocollo d’intesa del luglio 2014, massima disponibilità...[24/07/2015]
Fermo pesca: accolte dal Mipaaf le richieste delle Regioni del nord Adriatico
L'assessore regionale  all'agricoltura , caccia e pesca Simona Caselli in occasione dell'inizio del fermo biologico delle attività di pesca a strascico per l’anno 2015,  previsto...[24/07/2015]
Granlatte aumenta il prezzo del latte a 37 centesimi di euro al litro
Il Consiglio di Amministrazione di Granlatte, la cooperativa di mille allevatori che controlla Granarolo, ha deliberato l’aumento di 1 centesimo per litro del prezzo di...[23/07/2015]
Crisi Grecia colpisce anche export Made in Italy. Nel 2014 export Parmigiano Reggiano perde 300 tonnellate
 Ci sono preoccupazioni anche nell'area del Parmigiano Reggiano per la crisi che investe la Grecia. "Non sappiamo, ora - sottolinea il presidente del Consorzio del...[08/07/2015]
Latte, commissario Hogan a Verona Fiere: " Sono ottimista "[09/06/2015]
Enovitis in Campo: un successo oltre ogni aspettativa[09/06/2015]
Mozzarelle di bufala non tracciabili, sequestrati 6 quintali nel senese[27/05/2015]
Beerbone, la birra che fa bene alle ossa[15/05/2015]
Confeuro: rapporto Greenpeace, misure per tutelare salute agricoltori[15/05/2015]
Congresso internazionale sul vino biologico - Enovitis in Campo[12/05/2015]
Latte, la voce degli agricoltori: «Fare chiarezza su rapporti di filiera»[08/05/2015]
Torna a crescere la produzione di riso, Italia leader in Ue [08/05/2015]
Bovini in marcia, transumanza per 300 capi dalla Puglia al Molise[08/05/2015]
Ad Expo 2015, la fattoria globale diventa 2.0. Il 14 maggio l'inaugurazione[08/05/2015]
 
 
 
 
 
Disclaimer - Copyright 2001 - 2008 © Agenzia Impress

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti i cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa sulla Privacy >>

Accetto X