Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti i cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetto Cookie Policy
X
|
| |
|
|
 


Cerca nel sito 
 
 
 
 
Cantina di Soave si illumina d’immenso
News in ALLEVAmenti del [14/07/2012]

Cantina di Soave ama e rispetta l’ambiente, perché l’ambiente è il primo strumento di lavoro. Sia che si tratti del vigneto strettamente inteso, sia che si tratti degli impianti di imbottigliamento e degli uffici centrali. Ecco perché la storica cantina veneta, sulla scia di una marcata sensibilità alla salvaguardia dell’ambiente che l’ha vista impiegare per prima in Italia la bottiglia super leggera Slim, ha adesso aderito al progetto “Un mondo di luce a costo zero Beghelli”.  Sono in tutto ben 1260 le lampade e lampadine che sono state cambiate, tra interne, esterne e fari d’illuminazione, negli stabilimenti produttivi di Borgo Rocca Sveva e di Viale della Vittoria a Soave, a Illasi e a Montecchia di Crosara. Una sostituzione degli apparecchi convenzionali d’illuminazione con lampade di nuova generazione in grado di garantire risparmi energetici significativi. Minori consumi di elettricità, minore produzione di anidride carbonica, maggiore risparmio economico. "Le lampade che abbiamo installato – spiega Filippo Pedron, direttore tecnico di Cantina di Soave - grazie al sistema elettronico di cui sono dotate, riescono a modulare la loro luminosità in funzione dell’effettiva necessità di luce nell’ambiente in cui sono installate, in relazione anche alla quantità di luce naturale che pervade l’ambiente stesso. Tale sistema permette ad ogni singola lampada di comunicare via radio con una centrale, trasferendo a quest’ultima tutti i dati relativi al consumo energetico e allo stato di funzionamento della lampada stessa. Si rileva così, in tempo reale, il risparmio generato dal nuovo impianto rispetto al vecchio, unitamente allo “stato di salute“ di ogni singola lampada. L’impianto viene così sempre monitorato e sottoposto ad immediato intervento nel caso di guasti".

Cantina ecologica - La fornitura, l’installazione e la manutenzione dei corpi illuminanti saranno ripagate, nel corso degli anni, con il risparmio energetico ottenuto, che a partire da gennaio 2011 – data in cui è entrato in attività l’impianto – fino ad oggi ha già garantito un risparmio pari a 334.707 kwh (chilowattora). Oltre ad un minore consumo ed una minore anidride carbonica prodotta, l’impiego di queste lampade ad alta resa luminosa riduce anche l’impatto ambientale al momento dello smaltimento grazie alle vernici interne dei tubi fluorescenti che sono meno inquinanti rispetto alle tradizionali lampade neon e grazie alla ridottissima presenza di gas fluorescenti presenti nei tubi di illuminazione.

Condividi su Facebook



 Invia ad un amico

Invia un commento alla redazione
Nome/Cognome:
Note
E-Mail:
 

Progetto recupero sprechi, 60 mila quintali di latte agli indigenti
Si è tenuta la riunione del Tavolo permanente di coordinamento del Fondo nazionale indigenti. Durante l’incontro è stata condivisa con i partecipanti, tra i quali...[29/04/2016]
Fiera di Cremona, laboratorio della bioeconomia
30 appuntamenti in tre giorni tra congressi, workshop e seminari: un programma unico, che ha visto la partecipazione di oltre 170 tra i più qualificati...[29/04/2016]
ENOVITIS IN CAMPO 2016: SI SCALDANO I MOTORI PER L’EDIZIONE PUGLIESE
Una quarantina le aziende pugliesi del settore che hanno partecipato alla presentazione della manifestazione tenutasi il 22 marzo presso l’azienda vitivinicola Torrevento a Corato (Ba) Prosegue a...[21/04/2016]
L’importanza dell’aggregazione e del co-marketing: così la filiera agro-zootecnica diventa sempre più competitiva sui mercati esteri
Una visione strategica in linea con il nuovo approccio di CremonaFiere orientato al co-marketing con gli espositori per raggiungere obiettivi più ambizioni.
Dare una forma strutturata...[21/04/2016]
Nel ricco programma di BioEnergy Italy, anche un appuntamento dedicato alle opportunità e ricadute sulla filiera del biogas/biometano in agricoltura[21/04/2016]
Salame Cacciatore Dop, nel 2015 produzione al + 6,9%[16/04/2016]
Cresce l'export dei salumi italiani:+7,1% in valore e +10,7 in quantità [12/04/2016]
Parmigiano Reggiano, varato piano produttivo. Obiettivo regolarizzare produzione[07/04/2016]
Parmigiano Reggiano, export +13,2% nel 2015. Boom negli Usa (+34%)[03/04/2016]
Latte, pagati 21 milioni di euro 'contro la crisi' a 25 mila allevatori[02/04/2016]
Dal 20 al 22 aprile 2016 Bioeconomia, Chimica verde, Agricoltura sostenibile e Food Waste Management protagoniste a CremonaFiere [29/03/2016]
Parmigiano Reggiano di montagna, bene il mercato e 700mila forme prodotte[24/03/2016]
Agnello non solo a Pasqua, va destagionalizzato. Calo consumi (10%), in aumento importazioni da Est Europa[24/03/2016]
Tarese del Valdarno, il salume a rischio scomparsa torna nei ristoranti toscani fino al 20 giugno [22/03/2016]
 
 
 
 
 
Disclaimer - Copyright 2001 - 2008 © Agenzia Impress

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti i cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

X