|
| |
|
|
 


Cerca nel sito 
 
 
 
Confagricoltura sulla riforma della Pac: Troppa burocrazia
News in daiCAMPI del [25/07/2012]

“La riforma della politica agricola comune, così come prospettata dalla Commissione Ue, aumenta gli oneri burocratici ed i costi di gestione e di controllo a carico delle casse europee”. Lo sottolinea Confagricoltura che fa proprie le preoccupazioni espresse, in una dichiarazione comune, dai direttori degli organismi pagatori europei che hanno chiesto una semplificazione delle regole.
 
La nuova Pac - Già oggi la gestione del solo sistema dei pagamenti diretti costa ogni anno, a livello europeo, quasi 4 miliardi di euro (poco meno del 10% di quanto erogato), di cui 2,5 miliardi per l’attività corrente. In pratica, annualmente, gli oneri di gestione e controllo superano i 300 euro per beneficiario. Con la riforma proposta ci sarebbe un maggior onere a livello comunitario, che Confagricoltura stima in quasi 400 milioni di euro per anno e che porterebbe il costo per ogni beneficiario a 370 euro.
 
I costi -Senza contare gli oneri che, in base alle regole della proposta, sarebbero sopportati dalle imprese agricole. Il solo greening (rinverdimento) - con il quale si intende rendere obbligatorie, per tutti gli agricoltori, alcune pratiche agroambientali - costa agli agricoltori più di 300 euro/ettaro, un importo ben superiore al contributo che  verrà loro corrisposto.  “Quella che si sta delineando è una situazione insostenibile - commenta Confagricoltura –. Invece di semplificare effettivamente le regole, si sta pensando di renderle più complesse e costose da gestire”.

Condividi su Facebook



 Invia ad un amico

Invia un commento alla redazione
Nome/Cognome:
Note
E-Mail:
 

Nuovi scenari: Confeuro apre la sede a Bruxelles
La conferenza nazionale della Confeuro è stata caratterizzata dalla convinzione di star adottando misure importanti per sostenere le sfide che il contesto attuale propone. L'apertura...[30/10/2014]
Sostenibiltà ambientale, il Brunello si offre come territorio modello
Il settore vitivinicolo è una delle colonne portanti della produzione e dell’esportazione agroalimentare italiana e i vigneti sono una delle com¬ponenti principali del paesaggio agrario...[30/10/2014]
'Crediamo al futuro nonostante gli attacchi'. Il messaggio di Confeuro dalla Conferenza nazionale
La difficile situazione economica e le politiche del governo, particolarmente aggressive sulla tematica del lavoro e dei diritti, impongono una presa di coscienza sul prossimo...[30/10/2014]
La Toscana approva Legge urbanistica. Cia: 'Svolta per agricoltura. E ora sotto con il Pit'
«Per le aree rurali la Legge sul governo del territorio è davvero una svolta. Finalmente si riconosce il valore produttivo dell’agricoltura, tutelando le aree rurali...[30/10/2014]
Sicurezza alimentare: le aziende piemontesi si confrontano con il Ministero[29/10/2014]
Impatto negativo anche sul settore agricolo con l'accise sulla birra[29/10/2014]
Toscana verso Expo2015 con innovazione e buone pratiche[29/10/2014]
Legge Stabilità, Agrinsieme condivide manovra. Ma restano nodi da sciogliere [28/10/2014]
Il cemento non si mangia. Allarme dal Salone del Gusto sul consumo del territorio[26/10/2014]
Bilancio positivo per Assofruit al Fruit Attraction: 'Ma Italia deve tornare competitiva'[26/10/2014]
L. Stabilità: mancati fondi per export compromettono sviluppo agroalimentare e crescita paese[26/10/2014]
Nitrati, situazione sbloccata dopo anni. Ora il Mipaaf passa la palla alle Regioni[26/10/2014]
Confeuro sul lavoro: fino a ora attacchi concreti e promesse mirabolanti[26/10/2014]
Peperoncino focus Corpo Forestale: il 70% lo importiamo dall'Asia [23/10/2014]
 
 
 
 
Disclaimer - Copyright 2001 - 2008 © Agenzia Impress