|
| |
|
|
 


Cerca nel sito 
 
 
 
 
Confagricoltura sulla riforma della Pac: Troppa burocrazia
News in daiCAMPI del [25/07/2012]

“La riforma della politica agricola comune, così come prospettata dalla Commissione Ue, aumenta gli oneri burocratici ed i costi di gestione e di controllo a carico delle casse europee”. Lo sottolinea Confagricoltura che fa proprie le preoccupazioni espresse, in una dichiarazione comune, dai direttori degli organismi pagatori europei che hanno chiesto una semplificazione delle regole.
 
La nuova Pac - Già oggi la gestione del solo sistema dei pagamenti diretti costa ogni anno, a livello europeo, quasi 4 miliardi di euro (poco meno del 10% di quanto erogato), di cui 2,5 miliardi per l’attività corrente. In pratica, annualmente, gli oneri di gestione e controllo superano i 300 euro per beneficiario. Con la riforma proposta ci sarebbe un maggior onere a livello comunitario, che Confagricoltura stima in quasi 400 milioni di euro per anno e che porterebbe il costo per ogni beneficiario a 370 euro.
 
I costi -Senza contare gli oneri che, in base alle regole della proposta, sarebbero sopportati dalle imprese agricole. Il solo greening (rinverdimento) - con il quale si intende rendere obbligatorie, per tutti gli agricoltori, alcune pratiche agroambientali - costa agli agricoltori più di 300 euro/ettaro, un importo ben superiore al contributo che  verrà loro corrisposto.  “Quella che si sta delineando è una situazione insostenibile - commenta Confagricoltura –. Invece di semplificare effettivamente le regole, si sta pensando di renderle più complesse e costose da gestire”.

Condividi su Facebook



 Invia ad un amico

Invia un commento alla redazione
Nome/Cognome:
Note
E-Mail:
 

Pil, Confeuro: «Crescita dovuta ad agricoltura»
«I positivi dati dell'Istat evidenziano come il valore aggiunto di questo incremento derivi principalmente dal comparto agricolo»'. Lo afferma il presidente Confeuro, Rocco Tiso, nel precisare...[13/05/2015]
Al via il nuovo PSR. Toscana fra le prime 4 regioni con “ok” da Europa
Al via il Programma di Sviluppo Rurale della Regione Toscana per il settennato 2014-2020. La Direzione generale agricoltura della Commissione ha infatti inviato la "comfort...[13/05/2015]
Ismea, Ferrero e Regione Lazio insieme per lo sviluppo del nocciolo
Un accorso per lo sviluppo del nocciolo nel Lazio. A sottoscriverlo la Regione, Ismea e Ferrero per favorire la creazione e consolidamento di una efficiente...[13/05/2015]
Credito agevolato, 800 milioni per le piccole e medie imprese agricole
Per l'agricoltura italiana sono in arrivo 800 milioni di euro in prestiti a tassi di favore: la Banca europea per gli investimenti ha appena approvato...[08/05/2015]
Segnali di ripresa, «Che agricoltura sia faro dell'economia»[08/05/2015]
Modena, lezione di riciclo con Let's clean up[08/05/2015]
Toscana, le 5 priorità per i candidati alla Regione in ambito agricolo[08/05/2015]
Rimettere l'agricoltura al centro per sanare il suolo[06/05/2015]
Risoluzione Parlamento europeo su Expo2015, Martina ringrazia[29/04/2015]
Verso le urne: la Cia ai candidati consiglia 'più agricoltura per lo sviluppo della Toscana'[29/04/2015]
Carta di Milano è l’eredità di Expoo. Un dovere condiviso[29/04/2015]
Lupi ancora all'attacco nel Senese. Sbranate pecore e vitelli di chianina[25/04/2015]
Confeuro sugli Ogm: 'Il Governo mostri lungimiranza'[25/04/2015]
Scoperta in Toscana la farina più antica del mondo: risale a 30 mila anni fa[23/04/2015]
 
 
 
Disclaimer - Copyright 2001 - 2008 © Agenzia Impress