Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti i cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetto Cookie Policy
X
|
| |
|
|
 


Cerca nel sito 
 
 
 
 
 
Brachetto, raggiunto accordo Brachetto per vendemmia 2012
News in diVINO del [25/07/2012]

Nel primo pomeriggio, con qualche settimana di anticipo rispetto alla precedente vendemmia, la commissione paritetica per l’accordo di filiera del Brachetto d’Acqui e Piemonte Brachetto ha raggiunto l’accordo sulla resa ad ettaro e sul prezzo delle uve per la campagna 2012. Le parti hanno convenuto sul raggiungimento di una resa di 42 quintali a ettaro di DOCG  Brachetto d’Acqui “Spumante”, con la possibilità di applicazione del meccanismo blocage-deblocage per ulteriori 8 quintali. Per il Piemonte Brachetto “Spumante” la resa è pari a 47,30 quintali a ettaro, con la possibilità di applicazione del meccanismo blocage-deblocage per ulteriori 7,70 quintali. Per le tipologie Piemonte e Acqui “tappo raso” è stata condivisa la scelta di produrre 55 quintali a ettaro di DO, con l’applicazione, anche in questo caso, di altri 10 quintali di blocage-deblocage per l’Acqui “tappo raso” e 15 quintali Piemonte “tappo raso”. I prezzi delle uve a denominazione sono stati stabiliti per 1,35 euro per quanto concerne il Brachetto d’Acqui Docg e 1,20 euro per il Piemonte Brachetto Doc. Non vi sono stati accordi inerenti il prezzo relativo i superi, le cantine si sono impegnate al ritiro degli stessi ad una cifra corrispondente a 0,40 euro al chilogrammo.

Assessore Regionale all’Agricoltura Claudio Sacchetto - “Quello raggiunto oggi in sede di commissione paritetica lo giudico un accordo soddisfacente; nonostante un periodo decisamente difficile sul piano economico  si è ottenuto un lieve miglioramento per quanto concerne i termini riguardanti la parte agricola. Altrettanto positivo il fatto di aver raggiunto con qualche settimana di anticipo rispetto lo scorso anno l’accordo, significa che la strada intrapresa in paritetica è quella giusta, e il comparto vino deve proseguire  in questa direzione, lontano dalle tensioni, per soddisfare la domanda del mercato nel totale rispetto di quello che l’Assessorato reputa l’elemento prioritario: il lavoro dell’agricoltore”.

 

 

Condividi su Facebook



 Invia ad un amico

Invia un commento alla redazione
Nome/Cognome:
Note
E-Mail:
 

La riscossa dei vini eroici. Al via iscrizioni del concorso Mondial des vins Extremes
Al via le iscrizioni per “Mondial des vins Extremes” il Concorso enologico internazionale organizzato dal Cervim, il Centro di Ricerca e Valorizzazione per la Viticoltura...[26/05/2016]
Test sulla 'dematerializzazione' dei registri vitivinicoli: soddisfazione della filiera del vino
Le organizzazioni che rappresentano la filiera vitivinicola hanno accolto con grande soddisfazione la proroga al 31 dicembre 2016 - concessa  dal ministro per le Politiche...[20/05/2016]
Registri vitivinicoli : proroga del periodo di sperimentazione al 31 dicembre 2016
Il Mipaaf rende noto che il ministro Maurizio Martina ha firmato oggi il Decreto con cui si dispone la proroga della fase di sperimentazione per...[18/05/2016]
Conegliano, la spumantizzazione a fine Ottocento. Convegno il 13 maggio
Al Convegno di Venerdì 13 Maggio, insieme all'Istituto Cerletti ed alla Fondazione ITS, hanno contribuito i più storici Istituti Enologici Europei: il Geisenheim, la Fondazione...[09/05/2016]
San Gimignano, la Vernaccia festeggia mezzo secolo e guarda al futuro [07/05/2016]
A Montalcino è nata la Fondazione Brunello [30/04/2016]
Vino Orcia, riconferma per Donatella Cinelli Colombini alla guida del Consorzio[29/04/2016]
Percorso naturalistico fra i vigneti Sant'Anna ad Asolo[14/04/2016]
Cala il sipario sul 50esimo Vinitaly, vinta la sfida della qualità[13/04/2016]
Renzi al Vinitaly: 'Obiettivo 50 mld per export agroalimentare nel 2020'[12/04/2016]
Ricerca per il vino: dai passiti senza solfiti ai vitigni recuperati[12/04/2016]
La cultura del vino nelle scuole con la Consulta al Vinitaly[12/04/2016]
Al Vinitaly presentato il concorso Mondial des Vins Extremes[12/04/2016]
Organizzazione e competenza per l'evoluzione del vino italiano[12/04/2016]
 
 
Disclaimer - Copyright 2001 - 2008 © Agenzia Impress

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti i cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

X