|
| |
|
|
 


Cerca nel sito 
 
 
 
Tutelata la tradizione. Il Panforte di Siena è IGP
News in daiCAMPI del [02/08/2012]

È stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea, la domanda di registrazione come Indicazione Geografica Protetta del Panforte di Siena. Si tratta di uno dei prodotti dolciari più noti della nostra Penisola, ricompreso dall’Artusi fra i prodotti tipici di Siena nel suo testo fondamentale «La scienza in cucina e l'arte di mangiare bene» del 1891 e riconosciuto dalla guida Touring Club Italiano del 1931 come specialità di fama universale.

IGP - La denominazione “Panforte di Siena” identifica il prodotto dolciario ottenuto dalla lavorazione e successiva cottura in forno di un impasto a base di farina, frutta candita, frutta secca, miscela di zuccheri, miele e spezie. Il Panforte di Siena, che può presentarsi nella duplice versione bianca, se la copertura è a base di zucchero a velo, o nera, se la copertura è a base di spezie, si caratterizza al taglio per la presenza di mandorle intere ben distribuite e pezzi di cedro, arancia e melone canditi, che conferiscono consistenza al morbido impasto di crema di mandorle.

Si produce in tutta la provincia - Il Panforte, prodotto sin dal XII secolo nella provincia di Siena quando, attraverso la via Francigena, cominciano a fiorire gli scambi e i commerci cittadini, è dall’800 il fiore all’occhiello della locale industria dolciaria, il settore economico più importante come numero di addetti, fatturato e volume di esportazioni. Da questo momento la procedura comunitaria prevede sei mesi di tempo per permettere agli altri Stati Membri di presentare eventuali domande di opposizione. Trascorso questo periodo il “Panforte di Siena” sarà iscritto nel registro ufficiale europeo delle DOP e IGP.

 Per saperne di più leggi TUTTO IL BUONO DI SIENA - I DOLCI (di Suanna Danisi - primamedia editore)

Condividi su Facebook



 Invia ad un amico

Invia un commento alla redazione
Nome/Cognome:
Note
E-Mail:
 

Imu, nel senese triplicati i comuni in cui si paga, dopo il decreto del 23 gennaio
«Da 7 comuni dove tutti pagavano l’Imu in provincia di Siena, il decreto del Consiglio dei Ministri del 23 gennaio, ha portato il totale a...[27/01/2015]
Imu, Agrinsieme 'bene chiarezza ma doveva essere fatto di più'
Agrinsieme "prende atto" della decisione di ieri del Governo (LEGGI) che, a seguito dell’impegno  dei ministri delle Politiche agricole Maurizio Martina e dell’Economia Pier Carlo...[24/01/2015]
Predatori: in Toscana 4 milioni euro per prevenire e indennizzare. Risarciti 155 allevatori
Quattro milioni di euro è la somma complessiva messa a disposizione dalla Regione per un pacchetto integrato di misure, nell'arco di tre anni, volte a...[23/01/2015]
OGM, confermato diveto coltivazione MON810 con decreto Lorenzin Galletti, Martina
Il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, il Ministro delle politiche agricole, Maurizio Martina e quello dell’Ambiente, Gian Luca Galletti, hanno firmato oggi il decreto che...[23/01/2015]
Imu agricola: Cdm, tornano i criteri altimetrici Istat ,esenzione totale a 3456 comuni. Pagamento entro il 10 febbraio [23/01/2015]
Mini ripresa dei consumi alimentari. Più0,6% nei primi undici mesi del 2014 [23/01/2015]
Emergenza predatori, a Siena incontro in Prefettura per risolvere problema[22/01/2015]
Lo sfogo di un agricoltore: 'L’agricoltura muore per mancanza di scelte politiche non di risorse'[22/01/2015]
Expo2015, Carta di Milano sarà eredità dell'esposizione[22/01/2015]
Imu c'è da pagare. Il Tar Lazio non proroga la sospensione. L'ira degli agricoltori: 'Intervenga il Governo'[21/01/2015]
Caccia al tordo, Regioni contro Governo. La spunta l’Europa[21/01/2015]
Xylella, sarà nominato un commissario di Protezione civile per gestire emergenza olivicoltura[21/01/2015]
Martina incontra Gruppo Eridania: settore bieticolo-saccarifero è strategico [21/01/2015]
Caccia, nessuna chiusura anticipata per tordo e cesena in Toscana, Friuli e Umbria [20/01/2015]
 
 
 
 
Disclaimer - Copyright 2001 - 2008 © Agenzia Impress