|
| |
|
|
 


Cerca nel sito 
 
 
 
 
Tutelata la tradizione. Il Panforte di Siena è IGP
News in daiCAMPI del [02/08/2012]

È stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea, la domanda di registrazione come Indicazione Geografica Protetta del Panforte di Siena. Si tratta di uno dei prodotti dolciari più noti della nostra Penisola, ricompreso dall’Artusi fra i prodotti tipici di Siena nel suo testo fondamentale «La scienza in cucina e l'arte di mangiare bene» del 1891 e riconosciuto dalla guida Touring Club Italiano del 1931 come specialità di fama universale.

IGP - La denominazione “Panforte di Siena” identifica il prodotto dolciario ottenuto dalla lavorazione e successiva cottura in forno di un impasto a base di farina, frutta candita, frutta secca, miscela di zuccheri, miele e spezie. Il Panforte di Siena, che può presentarsi nella duplice versione bianca, se la copertura è a base di zucchero a velo, o nera, se la copertura è a base di spezie, si caratterizza al taglio per la presenza di mandorle intere ben distribuite e pezzi di cedro, arancia e melone canditi, che conferiscono consistenza al morbido impasto di crema di mandorle.

Si produce in tutta la provincia - Il Panforte, prodotto sin dal XII secolo nella provincia di Siena quando, attraverso la via Francigena, cominciano a fiorire gli scambi e i commerci cittadini, è dall’800 il fiore all’occhiello della locale industria dolciaria, il settore economico più importante come numero di addetti, fatturato e volume di esportazioni. Da questo momento la procedura comunitaria prevede sei mesi di tempo per permettere agli altri Stati Membri di presentare eventuali domande di opposizione. Trascorso questo periodo il “Panforte di Siena” sarà iscritto nel registro ufficiale europeo delle DOP e IGP.

 Per saperne di più leggi TUTTO IL BUONO DI SIENA - I DOLCI (di Suanna Danisi - primamedia editore)

Condividi su Facebook



 Invia ad un amico

Invia un commento alla redazione
Nome/Cognome:
Note
E-Mail:
 

Imu: per Confeuro rimodulare tassazione a favore di agricoltori e fasce deboli
La vicenda Imu – dichiara il presidente nazionale Confeuro, Rocco Tiso – dimostra la scarsa attenzione verso il mondo agricolo e più in generale verso...[26/02/2015]
Imu agricola: Stefàno (Sel), 'Tassa ingiusta. Agricoltura merita altro'
"Questo è un provvedimento che opera con grande confusione, crea iniquità ed è pensato solo per far cassa". E' quanto afferma il senatore Dario Stefàno,...[26/02/2015]
Il Molise punta sulle eccellenze
Sono solo sei i riconoscimenti dop e Igp che vedono protagonista il territorio molisano, di cui solo la Dop “Molise” Olio extravergine è tutta molisana,...[21/02/2015]
Cabina di regia per rete lavoro agricolo: c'è voglia di legalità e competetività
Si è insediata al Mipaaf la Cabina di regia della Rete del lavoro agricolo di qualità, prevista nel provvedimento "Campolibero", e composta dalle organizzazioni sindacali,...[21/02/2015]
Industria: alimentare cresce il doppio per record export [21/02/2015]
Per il 2015 carta delle migliori produzioni agricole regionali e reddito agricolo[21/02/2015]
Stato-Regioni approva DM applicazione PAC. Ma c'è chi dice no[20/02/2015]
Nasce 'Italian sounding' per la tutela del made in Italy in Germania[20/02/2015]
No Imu in tutta la Campania. Lunedì 23 febbraio agricoltori scendono in piazza[20/02/2015]
Prezzi agricoli: avanti piano (+0,8%) a gennaio. Segno - (1,2%) su base annua[19/02/2015]
Imu agricola, M5S chiede proroga al 2016 e scrive alle associazioni[18/02/2015]
Conaf e Pefc contro traffico illegale legname[18/02/2015]
In Milleproroghe approvato emendamento, Antezza e Oliverio (Pd): 'Dalla parte del contribuente'[18/02/2015]
Agroalimentare: azioni Mipaaf-GDO per promuovere Dop e Igp [18/02/2015]
 
 
 
Disclaimer - Copyright 2001 - 2008 © Agenzia Impress