|
| |
|
|
 


Cerca nel sito 
 
 
 
Tutelata la tradizione. Il Panforte di Siena è IGP
News in daiCAMPI del [02/08/2012]

È stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea, la domanda di registrazione come Indicazione Geografica Protetta del Panforte di Siena. Si tratta di uno dei prodotti dolciari più noti della nostra Penisola, ricompreso dall’Artusi fra i prodotti tipici di Siena nel suo testo fondamentale «La scienza in cucina e l'arte di mangiare bene» del 1891 e riconosciuto dalla guida Touring Club Italiano del 1931 come specialità di fama universale.

IGP - La denominazione “Panforte di Siena” identifica il prodotto dolciario ottenuto dalla lavorazione e successiva cottura in forno di un impasto a base di farina, frutta candita, frutta secca, miscela di zuccheri, miele e spezie. Il Panforte di Siena, che può presentarsi nella duplice versione bianca, se la copertura è a base di zucchero a velo, o nera, se la copertura è a base di spezie, si caratterizza al taglio per la presenza di mandorle intere ben distribuite e pezzi di cedro, arancia e melone canditi, che conferiscono consistenza al morbido impasto di crema di mandorle.

Si produce in tutta la provincia - Il Panforte, prodotto sin dal XII secolo nella provincia di Siena quando, attraverso la via Francigena, cominciano a fiorire gli scambi e i commerci cittadini, è dall’800 il fiore all’occhiello della locale industria dolciaria, il settore economico più importante come numero di addetti, fatturato e volume di esportazioni. Da questo momento la procedura comunitaria prevede sei mesi di tempo per permettere agli altri Stati Membri di presentare eventuali domande di opposizione. Trascorso questo periodo il “Panforte di Siena” sarà iscritto nel registro ufficiale europeo delle DOP e IGP.

 Per saperne di più leggi TUTTO IL BUONO DI SIENA - I DOLCI (di Suanna Danisi - primamedia editore)

Condividi su Facebook



 Invia ad un amico

Invia un commento alla redazione
Nome/Cognome:
Note
E-Mail:
 

Cresce l'export delle produzioni agroalimentari certificate e si conferma fattore di traino
Un volume prodotto pari a 1,27 milioni di tonnellate, di cui oltre un terzo esportato per un valore pari a circa 2,4 miliardi di euro...[19/12/2014]
La plastica del futuro verrà dalla farina di nocciolo d'oliva
Chi non si è mai seduto su una sedia di plastica? In realtà quella che definiamo plastica è polipropilene. Un materiale molto duttile, utilizzato per...[19/12/2014]
I Contoterzisti vogliono esserci nei PSR regionali e incontrano le Commissioni agricoltura
Tracciate le linee guida per una piena valorizzazione dei contoterzisti in agricoltura all’interno della legislazione nazionale e per un loro ingresso nei PSR regionali in...[19/12/2014]
Agriturismo, non piace a Natale ma fa il botto a Capodanno
“A pochi giorni dalle festività natalizie tra gli operatori dell’agriturismo c’è ancora incertezza sulle presenze Natale, meglio per fine anno. Molto hanno inciso le scadenze...[19/12/2014]
La semplificazione prende forma. Approvato il piano Agricoltura 2.0 [19/12/2014]
RPT-Mipaaf, Olivero: 'Con Legge biodiversità tuteliamo nostro patrimonio'[19/12/2014]
Toscana, nel PSR 40 mln di euro per la banda larga. Circa 700mila per la comunicazione[19/12/2014]
Prezzi agricoli: +4% a novembre (+1,5% su base annua) [18/12/2014]
Il Club Candonga compie un anno. Suriano: 'Tanto lavoro e soddisfazioni'[16/12/2014]
Consiglio UE approva documento ricambio generazionale presentato da Presidenza Italiana[15/12/2014]
La Toscana brinda alla Banca della Terra. Agricoltura più 'verde'[11/12/2014]
Confeuro: i 400 mln per Federconsorzi salvino lavoratori patronati[11/12/2014]
Piano per sostenere l'agricoltura montana e 1,8 mld euro per gestione boschi[11/12/2014]
Banca della terra: in Toscana assegnati centinaia di ettari[09/12/2014]
 
 
 
 
Disclaimer - Copyright 2001 - 2008 © Agenzia Impress