Questo sito utilizza solo "cookie tecnici", propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per il miglioramento dei servizi. Se prosegui la navigazione senza cambiare le impostazioni del tuo browser, accetterai di ricevere i cookies dal sito. Cosa sono i cookie?. Leggi l'informativa completa sulla Privacy >>

Accetto X
|
| |
|
|
 


Cerca nel sito 
 
 
Piemonte, risorse per risarcimenti per i danni da fauna selvatica
News in daiCAMPI del [10/08/2012]

La perdita di parte delle colture a seguito dei danni arrecati ai campi dalla fauna selvatica dovrà essere oggetto di risarcimento come previsto dalla norma nazionale. In questi giorni l’Assessore Regionale all’Agricoltura, confermando la propria attenzione al problema del reperimento e alla gestione dei fondi necessari per rimborsare gli agricoltori penalizzati dalla presenza di fauna selvatica, ha scritto agli Ambiti Territoriali di Caccia e ai Comprensori Alpini affinché procedano nell’iter di indennizzo: da parte dell’Assessorato è stato richiesto esplicitamente ad Atc e Ca di anticipare con fondi propri l’erogazione a favore degli agricoltori qualora non avessero già provveduto autonomamente. L’Assessore ha successivamente rassicurato le Organizzazioni agricole sull’impegno da parte della Regione a reperire i fondi necessari per far fronte, nel tempo, ai risarcimenti, anche quelli pregressi. La recente Legge Regionale 5/2012, fortemente voluta dall’Assessorato, consente a tal proposito di destinare i soldi derivanti dalle tasse di concessione regionale, introitate sui capitoli di bilancio pertinenti, all’attuazione di una serie di azioni in materia venatoria, iniziative tra le quali è previsto proprio il risarcimento dei danni alle produzioni agricole imputabili alla fauna selvatica.

Assessore Regionale all’Agricoltura Claudio Sacchetto - “L’Assessorato segue questa partita con particolare attenzione interfacciandosi costantemente con Atc, Ca e Organizzazioni Agricole. Grazie alla Legge Regionale 5/2012 le tasse di concessione verranno indirizzate direttamente al comparto, come la logica richiede, e tali risorse potranno essere utilizzate per ovviare ai danni che la fauna selvatica provoca alle colture nei campi. È giusto che l’agricoltore danneggiato possa avere la garanzia di ricevere un rimborso come prevede, peraltro, la norma nazionale. A tal proposito in questi giorni ho scritto a Atc e Ca per assicurarmi che questi pagamenti possano proseguire nel loro iter mediante l’anticipo con fondi propri e possano giungere ai beneficiari spettanti. È questione di tempo, l’Assessorato vigilerà affinché il trasferimento delle risorse possa far fronte anche ai danni pregressi.
Inoltre sarebbe il caso che in  ambito nazionale si iniziasse a riflettere seriamente sull’anacronismo di continuare a considerare la fauna selvatica patrimonio indisponibile dello stato ed eventualmente ragionare su percorsi intrapresi da altri Paesi europei che non considerano la fauna selvatica come l’Italia”.

Condividi su Facebook



 Invia ad un amico

Invia un commento alla redazione
Nome/Cognome:
Note
E-Mail:
 

Emergenza ungulati continua a Siena. 'Dalla politica solo chiacchiere' e le aziende chiudono
«Tante chiacchiere da parte delle istituzioni, da parte della politica, ma zero risultati. La situazione era e resta insostenibile. Nessun abbattimento speciale, non ci sono...[01/07/2015]
Il CRA diventa CREA: ecco il nuovo ente presentato ad Expo
Il CREA (Consiglio per la Ricerca in Agricoltura e l’analisi dell’economia agraria), nato dall’incorporazione dell’INEA da parte del CRA (in cui erano già precedentemente confluiti...[27/06/2015]
Expo, agronomi-volontari raccontano come nasce il cibo. «Pubblico attento ed interessato, c’è sete di conoscenza»
Fra i protagonisti di Expo 2015 ci sono anche loro, i volontari della World Association of Agronomists. Ovvero agronomi e studenti di Agraria tutta Italia...[27/06/2015]
Contoterzisti, Confagricoltura, CREA (ex CRA e INEA), agronomi CONAF e meccanizzazione agricola per fare lobby nel nome di qualità, ricerca, innovazione e sostenibilità economica e ambientale
Si è svolta al padiglione di New Holland Agricolture ad EXPO, l’Assemblea Generale di UNCAI, l’Unione Nazionale Contoterzisti Agromeccanici e Industriali. L’Assemblea ha permesso di far...[27/06/2015]
Birra: Confagricoltura contraria alla tassazione di bevande fermentate a base di materie prime agricole[24/06/2015]
Presentato a EXPO l’Atlante Qualivita Food&Wine 2015[16/06/2015]
Lavoro, boom di occupati nel primo trimestre[05/06/2015]
Fondi Pac, l’Italia mantiene in quarto posto in Ue[05/06/2015]
Mortadella di Bologna Igp, online il nuovo sito[05/06/2015]
Alimentazione, ecco la nuova piramide alimentare transculturale con sorgo e bamboo[05/06/2015]
Xylella, il Consiglio di Stato conferma lo stop a Piano interventi[05/06/2015]
L’agricoltura italiana batte la crisi e si conferma prima in Europa [05/06/2015]
Xylella, 2 mln dalla Regione Puglia per la lotta contro il killer degli ulivi[28/05/2015]
Dop e Doc Val d'Aosta, ecco l’etichetta antifrode[28/05/2015]
 
 
 
Disclaimer - Copyright 2001 - 2008 © Agenzia Impress