Foreste e dintorni, le ultime del PEFC

Due giornate di seminario di aggiornamento
Catas SpA organizza nei giorni martedì 30 novembre e giovedì 2 Dicembre 2004, dalle ore 15.00 alle18.00, a San Giovanni al Natisone (UD) due seminari dal titolo: “Il mercato dei prodotti in legno eco-certificati a marchio FSC e PEFC”.
Nella giornata del 30 novembre sarà presentato lo schema di certificazione PEFC Italia.
L’offerta e le regole che devono conoscere le aziende che vogliono affrontare il mercato dei prodotti ecocompatibili saranno argomento di analisi da parte dei relatori. Lo scopo degli incontri è quello di fornire un’inf ormazione aggiornata e di contenuto tecnico rilevante, al fine di facilitare le scelte imprenditoriali, stimolare la crescita del mercato e contribuire alla diffusione della cultura della gestione responsabile delle risorse forestali.
Per informazioni:
Catas SpA, via Antica 24/3, San Giovanni al Natisone (UD)
Per ulteriori info e iscrizioni direttamente on-line, collegarsi alla
pagina seguente:
http://www.quality-wood.com/corsi/catas/12.htm?imk=brunori3@interfree.it

Meeting professionale sul legno energia
Il 26 novembre 2004 il Comune di Pulfero (UD), in collaborazione con la Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, organizza il meeting internazionale dal titolo: “La produzione di legno cippato di bosco nello spazio alpino, aspetti tecnici ed economici”. Il meeting ha lo scopo di informare gli operatori del settore legno energia sulla produzione e l’uso energetico del legno cippato di provenienza forestale nello spazio alpino , con particolare riferimento agli aspetti tecnici ed economici. Il carattere internazionale consentirà di avere una panoramica sugli sviluppi del settore a livello europeo.
Per informazioni:
Segreteria organizzativa:
Associazione Agricoltori
Ul./via Manzoni, 31
33043 Cividale del Friuli
Tel. e fax 0432 703119
E-mail: kz.cedad@libero.it

Revisione periodica dello schema Finlandese
Lo schema di certificazione forestale FFCS Finlandese ha iniziato il processo di revisione periodico a cinque anni dalla suo ingresso nel PEFC.
Il regolamento PEFC per gli schemi di certificazione nazionali, che richiedono il mutuo riconoscimento, prevede che vengano periodicamente aggiornati e rivisti alla luce di nuove conoscenze e di esperienze pratiche acquisite durante la validità che ricordiamo è di cinque anni.

Convegno sulla certificazione
Durante la manifestazione HABITAT, che si terrà dal 18 al 21 novembre a Ba stia Umbra (PG), avrà luogo venerdì 19 novembre 2004 un incontro organizzato dal PEFC Italia, in collaborazione con l’organizzazione della fiera, dal titolo: “La certificazione come strumento per la valorizzazione del Territorio”. L’incontro rappresenta la prima occasione in cui viene ufficializzata l’accettazione dello schema di certificazione forestale italiano a livello internazionale.
L’incontro ha l’obiettivo di promuovere la logica delle certificazioni come strumento di marketing ambientale, soprattutto per quelle aree e quei territori ad economia marginale.
Per Informazioni:
PEFC Italia
Tel. e fax: 075.5997295
E-mail: info@pefc.it
www.pefc.it

La PALM S.r.l. espone ad Ecomondo i suoi prodotti certificati PEFC
La PALM S.r.l. ha partecipato con successo alla manifestazione Ecomondo a Rimini. La ditta di Viadana (MN) ha esposto i suoi pallet certificati riscuotendo interesse pre sso i partecipanti. Cresce, quindi, l’interesse e l’attenzione alla certificazione forestale aiutato anche da iniziative di marketing e comunicazione di questo tipo intraprese da ditte attente quali la PALM S.r.l.

Il PEFC internazionale in continua espansione
Durante l’ultima assemblea in Cile è stato ammesso lo schema volontario per la certificazione forestale in Russia come 28° schema dentro il PEFCC, ha fatto, inoltre, domanda di entrare nel consiglio internazionale lo schema di certificazione del Gabon.

Il PEFC cresce e con esso la diffamazione e la disinformazione dei detrattori
Non casualmente, insieme alle notizie dell’allargamento del PEFC Internazionale a schemi di certificazione extra-europei (e non ultima la richiesta di schemi di certificazione come del Gabon e della Russia) vengono diffuse informazioni o “pseudo-studi” che gettano discredito sulla validità o trasparenza dello sc hema. Si cita per esempio il questionario della Banca Mondiale e WWF per il confronto degli schemi di certificazione forestale o lo studio della commissione per l’identificazione di approvvigionamento di legname da fonti legali e sostenibili del governo inglese. In entrambi i casi o la presenza diretta del WWF o di uno dei soci del FSC, come consulente del governo inglese, ha reso parziali i risultati finali. Non sono degne di commento poi le disinformazioni diffuse da Greenpeace sul PEFC Finlandese, già respinte come false e tendenziose da altri gruppi ambientalisti finlandesi ben più radicati sul territorio. Sarà cura della segreteria del PEFC Italia nei prossimi giorni fornire informazioni di dettaglio sulle vicende sopra descritte, dando rilievo e importanza alla trasparenza e all’informazione corretta piuttosto che a sensazionalismi e propaganda scorretta. questo perché crediamo che se miglioramenti negli schemi sono possibili non è gettando discredito che questo possa accadere.

Link a: www.pefc.it