Agrilevante 2019 punta sulla zootecnia. A Bari dal 10 al 13 ottobre

Una sezione dedicata alla zootecnia a 360 gradi è la grande novità di Agrilevante 2019 (Bari, 10-13 ottobre), la rassegna organizzata da FederUnacoma e Nuova Fiera del Levante. Il nuovo spazio sarà curato in collaborazione con AIA, Ara Puglia e UmbriaFiere e sarà allestito presso il Padiglione 11, la Galleria 13 e l’area esterna limitrofa, per una superficie complessiva di 6 mila mq e oltre 500 capi in mostra.

Per i bovini sono previste la mostra interprovinciale della Frisona, quella regionale per la razza Bruna e il meeting regionale della Pezzata Rossa Italiana con una vetrina di varie altre razze. La voce ovi-caprina vede una mostra interregionale delle razze ovine Gentile di Puglia, Leccese, Altamurana e Merinizzata e quella dedicata ai caprini delle razze Nicastrese, Aspro montana, Rustica di Calabria, Siriana, Maltese, Capra di Potenza e Cilentana. Una mostra riguarderà poi il cavallo agricolo italiano da tiro pesante rapido e un’altra i cavalli di razza Murgese. Presenti anche razze varie di asini, cuniculi e bufali.

Il nuovo progetto coinvolgerà anche le scuole di agraria i cui studenti saranno invitati a fare della didattica “in campo”, cimentandosi nella valutazione morfologica degli animali in mostra.
L’offerta espositiva è completata da macchine e attrezzature per gli allevamenti e prodotti e servizi per la filiera come mangimi e consulenze per il miglioramento genetico.