Fabbricati rurali senza imposta di successione

Importante pronunciamento dell’Agenzia delle Entrate in merito alle imposte di successione inerenti le successioni ereditarie o le donazioni. Per l’Agenzia non sono dovute imposte per i fabbricati rurali anche se hanno attribuita la rendita catastale. Questo perché nel reddito dominicale è già compresa l’utilità ricavabile dal fabbricato. Nella denuncia di successione, pertanto, dovranno essere riportati gli estremi catastali del fabbricato, compresa la rendita catastale (modello 4, quadro B) ma con imponibile pari a zero. Tutto ciò se il fabbricato risponde ai requisiti di ruralità. L’Agenzia ribadisce ancora una volta che la rendita catastale attribuita in fase di accatastamento, infatti, assume la finalità di indicare la potenziale redditività autonoma del bene qualora, ad esempio, questo non risponda più ai requisiti di ruralità. Tutto ciò vale anche per i fabbricati strumentali alle attività agricole e sempre che le costruzioni vengano trasferite unitariamente al fondo a cui sono asservite.

Da Dimensione Agricoltura, ottobre 2009