Tagli in bolletta per chi ha difficoltà economiche

Tariffe elettriche agevolate per le famiglie con difficoltà economiche. Sarà di circa il 20 per cento il taglio previsto per le famiglie a basso reddito e quelle in cui sono presenti persone che utilizzano macchinari salvavita, potranno usufruire di tariffe elettriche agevolate riferite alla maggiore potenza e al conseguente maggior consumo derivante dall’utilizzo delle apparecchiature stesse. Le agevolazioni sono cumulabili.

Come beneficiare dell’agevolazione – La richiesta per la concessione deve essere presentata al Comune di residenza che, effettuati i controlli del caso, rilascia al richiedente un certificato che riconosce il diritto all’agevolazione. Il Comune, poi, fornirà all’azienda che distribuisce l’energia elettrica, le informazioni necessarie per il riconoscimento della tariffa agevolata. La situazione di “disagio economico” verrà individuata tramite la certificazione ISEE (Indicatore della Situazione Economica Equivalente) che consente di misurare la condizione economica del nucleo familiare. Per il 2008 hanno diritto all’agevolazione gli utenti con ISEE non superiore a € 7.500. L’applicazione delle agevolazioni sarà operativa dopo la pubblicazione del provvedimento dell’Autorità per l’energia elettrica e il gas, che dovrà stabilire le modalità operative per l’applicazione delle tariffe ridotte.