Ecco Leopard. L’estrattore Pieralisi in azione

Dopo aver partecipato alla presentazione del nuovo estrattore centrifugo Dmf 2012 per il Gruppo Pieralisi, nei mesi scorsi a Cerbaia (Fi) – GUARDA IL VIDEO -; siamo voluti andare in un frantoio per vedere all’opera l’innovativo Leopard dell’azienda marchigiana leader mondiale nel settore olivicolo. La visita all’Antico frantoio di Segalari a Castagneto Carducci (Li) ha confermato le aspettative: anche chi lo ha usato per questa campagna oleicola è molto soddisfatto del nuovo estrattore Pieralisi: “Il frantoio di famiglia è nato nel 1937 – racconta in esclusiva ad Agricultura.it  Fabrizio Serni, che con il babbo Attilio conduce il frantoio -, è stato aperto dal nonno Federico che ci faceva lavorare un ciuco. Abbiamo sempre avuto macchinari Pieralisi – confessa Serni – dalla pressa, passando per gli M3 e M2, all’Elephant 470/2 fino al nuovo gioiello acquistato quest’anno, il Leopard. Credo sia davvero il massimo”. Come spiega Serni nell’intervista, il DMF Pieralisi si contraddistingue per l’elevata qualità dell’olio estratto, senza aggiunta di acqua, e per le ottime rese unite ai ridotti consumi idrici ed energetici. Oltre che per la qualità del prodotto finale.

 

 

https://www.agricultura.it/wp-content/uploads/2016/06/Leopard.jpg