Protesta del latte in Sardegna. Sversamenti e blocchi stradali per il crollo del prezzo

Vibrante protesta dei pastori sardi per il crollo del prezzo del latte ovino in Sardegna. Due autobotti sono state bloccate sulla Statale 131, che collega Cagliari a Sassari, e migliaia di litri di latte sono stati versati sulla carreggiata. Il blocco è stato messo in atto all’altezza di Abbasanta (Oristano).

La protesta degli allevatori si è ripetuta anche a Orune e Macomer, nel Nuorese. Nel primo caso, una quarantina di pastori ha rovesciato il latte all’uscita dal paese, sulla provinciale che porta a Bitti. Si tratta di una manifestazione pacifica anche se gli animi degli allevatori sono esasperati. Sul posto sono presenti i Carabinieri della stazione di Orune e della Compagnia di Bitti insieme alla Polizia di Stato. A Macomer, invece, sono entrati in azione una decina di allevatori che hanno sversato il latte in Corso Umberto, nel centro del paese. I pastori stanno discutendo sulla linea da adottare nelle prossime ore. Sul posto i Carabinieri della Compagnia di Macomer.

Intanto il ministro Centinaio ha detto che sarà in Sardegna per incontrare i pastori la settimana prossima (LEGGI)