Via al mese delle oasi Wwf. Maratona di eventi su 30mila ettari protetti

E’ partita la lunga maratona che per tutto il mese di aprile il WWF dedicherà alle Oasi, il più grande progetto di conservazione della natura in Italia con più di 100 aree naturali e oltre 30.000 ettari di natura protetta: boschi, lagune, fiumi, spiagge incontaminate, praterie, steppe e montagne, che grazie a un costante lavoro sul campo e all’aiuto di centinaia di migliaia di sostenitori sono stati sottratti all’aggressione del cemento e all’incuria, difesi dagli incendi e dal bracconaggio, dove una buona parte della biodiversità italiana, tra cui circa 100 specie animali e vegetali rare o in pericolo, hanno uno spazio per continuare a vivere.

Invasione di panda – Il mese delle Oasi ha preso avvio con la settimana di sensibilizzazione e raccolta fondi con il patrocinio del Segretariato Sociale e che è stata sostenuta da tutto il palinsesto dei programmi tv e radio della RAI ; si prosegue fino al 2 maggio con numerose iniziative, dalla sensibilizzazione nei negozi Ikea alla nuova carta di credito UniCreditCard WWF, dall’invasione di panda di cartapesta a RADIO DEEJAY alla vendita all’asta degli stessi panda su eBay.it fino all’ “almanacco della natura” sul sito www.meteo.it.

Il clou domenica 19 aprile – Evento clou domenica 19 aprile per la “Giornata Oasi”, con l’apertura gratuita delle aree naturali gestite dall’Associazione in tutta Italia, una grande festa della natura che ogni anno da quasi vent’anni richiama centinaia di migliaia di persone che si immergono nella natura incontaminata per assistere agli avvistamenti di cervi e caprioli, ai voli degli uccelli migratori, a liberazioni di rapaci e tartarughe curati nei Centri di Recupero. E in tutte le Oasi laboratori didattici, visite guidate di giorno e di notte, pic nic sui prati e degustazioni di prodotti biologici, concerti, giochi e spettacoli per ogni età. Visite e incontri anche nelle Oasi abruzzesi che ospiteranno per una giornata di svago, grazie anche alla collaborazione con la Croce Rossa Italiana, alcune famiglie vittime del terremoto con animazioni speciali per i bambini. Quest’anno aprirà in via del tutto eccezionale al pubblico anche l’Oasi della tenuta presidenziale di Castelporziano, nel Lazio, che il 19 aprile farà parte dell’evento nazionale del WWF, con visite guidate dalle 9.00 alle 15.00. Nel pomeriggio, il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano in una speciale cerimonia consegnerà tre premi WWF al volontariato, all’educazione ambientale e alla ricerca scientifica.

La raccolta di fondi –  Per sostenere questo grande progetto nazionale di tutela del nostro patrimonio naturale, quest’anno il WWF chiede l’aiuto di tutti: dall’11 aprile al 2 maggio sarà possibile dare il proprio contributo alle oasi, mandando un sms del valore di 2 euro al numero 48544 dal proprio cellulare personale Tim, Vodafone, 3  e Wind, o chiamando da telefono fisso Telecom. E’ possibile sostenere le oasi WWF anche direttamente attraverso il sito www.wwf.it, chiamando il  numero verde 800.990.099 con carta di credito e attraverso gli oltre 8000 sportelli Bancomat del Gruppo UniCredit in Italia. I fondi saranno destinati a sostenere importanti progetti di tutela della natura italiana e a rendere le Oasi un patrimonio sempre più fruibile da tutti gli italiani che amano la natura o la ameranno dopo averla conosciuta. Per esempio, il supporto al Centro Recupero Animali Selvatici (CRAS) di Valpredina, dove ogni anno vengono curati più di 1100 animali,  vittime del bracconaggio; il rinnovamento del Bosco di Astroni, la bellissima oasi vulcanica di Napoli, dove molti alberi anche secolari sono a rischio; l’aumento della sorveglianza contro il bracconaggio nell’area di Monte Arcosu, perché mette a rischio una delle principali popolazioni di cervo sardo, un mammifero esclusivo di Sardegna e Corsica; nell’Oasi umbra di Alviano la ricostruzione dei sentieri, anche per disabili, distrutti dalla recente alluvione del Tevere; la costruzione di un sistema di allagamento delle depressioni naturali all’interno dell’Oasi Bosco Pantano di  Policoro (Basilicata) per garantire la sopravvivenza di uno degli ultimi esemplari di bosco allagato del nostro paese.

Emergenza Abruzzo – l WWF non si è sottratto all’impegno di sostenere le popolazioni colpite dal terremoto mettendo in campo tutti gli sforzi possibili sul territorio per un Progetto WWF per l’ABRUZZO. Il progetto prevede 4 fasi: 1) POSTI LETTO – assistenza alla popolazione colpita dando ospitalità di 90 posti letto nelle foresterie delle oasi WWF che si trovano in Abruzzo e nelle Marche (Gole del Sagittario (L’Aquila), Cascate del Rio Verde (Chieti), Oasi di Penne (Pescara), Centro di Educazione Ambientale di Recanati;. 2) ASSISTENZA PER I PIU’ PICCOLI – Il WWF mette a disposizione gli educatori ambientali dell’Associazione e delle cooperative legate al WWF a supporto della gestione delle attività per i bambini e ragazzi nelle tendopoli e negli alberghi. 3) UNIVERSITA’ – Offerta di assistenza e logistica per gli studenti di Scienze Ambientali dell’Università de L’Aquila per consentire il completamento del corso di studio. L’Università sta esaminando la proposta del WWF e deciderà in base alle esigenze della didattica e degli studenti 4) CAMPI ESTIVI – Il WWF vuole offrire la partecipazione ad alcuni campi estivi ai bambini che provengono dalle zone colpite dal sisma nel periodo post emergenziale. Tutte le attività di questo progetto verranno sostenute anche grazie alla raccolta fondi per le Oasi.

Carta di credito – A sostegno delle oasi quest’anno è nata la nuova carta di credito UniCreditCard WWF, che accanto a tutti i servizi di una normale carta di credito offre ai possessori la possibilità di dare un aiuto concreto per la natura senza costi aggiuntivi: il 3 per mille delle spese effettuate con la carta (ad esclusione degli anticipi di contante) andrà infatti ad alimentare un fondo gestito da UniCredit Group i cui contributi saranno erogati a favore del Progetto Oasi WWF.

Panda dlla piazza a ebay – Per invitare tutti nelle Oasi, il 18 aprile Piazza del Popolo a Roma, sarà letteralmente “invasa” da 1600 panda di cartapesta, simbolo degli ultimi 1600 panda rimasti in natura. E a partire dal 20 aprile, su eBay.it nella sezione Aste di Beneficenza: www.ebay.it/charity i pandini firmati da alcuni personaggi famosi saranno messi all’asta per sostenere i progetti nelle oasi del WWF.

Speciale Ecomondo – Un numero speciale per la Giornata Oasi quello dell’inserto del settimanale VITA, Ecomondo curato dal WWF,  in edicola venerdì 17: si intitola “Racconti di vita” e raccoglie testimonianze di attivisti, volontari e soci che in questi anni hanno contribuito a preservare gli ultimi lembi di natura incontaminata del Belpaese.

I partner – Ikea invita tutti nelle oasi – I 14 negozi IKEA in tutta Italia aderiscono alla Giornata delle Oasi ospitando volontari WWF, i video delle Oasi e materiali informativi per invitare tutti i clienti nelle Oasi. Verranno distribuite bandane WWF ai soci IKEA family che presenteranno l’invito ricevuto via mail al negozio.

Epson e le "previsioni della natura" – Epson e Epson Meteo, in collaborazione con WWF Italia, inaugurano un nuovo spazio nel sito Meteo.it, in occasione della Giornata delle Oasi 2009 del WWF: "L’Almanacco della natura, osservazioni e previsioni dal mondo delle Oasi", un vero e proprio almanacco dalle aree protette del WWF che ogni giorno racconterà le osservazioni e le previsioni della natura, gli avvistamenti delle specie, l’osservazione delle fioriture e quei fenomeni collegabili ai mutamenti climatici. E dal 19 in poi, un aggiornamento settimanale e con le testimonianze e gli avvistamenti dei lettori.

I media partner – La Rai per le oasi – La settimana di sensibilizzazione e raccolta fondi in Rai, dal 12 al 19 aprile, si esplica in un vero e proprio “palinsesto delle oasi” realizzato grazie alla Comunicazione Sociale RAI, che nell’arco della settimana coinvolgerà tutti i maggiori programmi di intrattenimento, informazione, fascia ragazzi, sui canali Tv, radio, satellite, web e televideo. Anche quest’anno in coincidenza con la Giornata Oasi, la RAI dedicherà uno Speciale Oasi su RAI 3 curato dal programma Ambiente Italia, condotto da Beppe Rovera.

Radio Deejay – Dal 20 aprile la maratona per la raccolta fondi si sposta su RADIO DEEJAY, con lo spot “Più siamo più natura salviamo” registrato da Platinette, Vic, Andrea&Michele, LaPina&Diego, mentre i conduttori della radio hanno autografato alcuni dei panda di cartapesta che saranno venduti nella sezione Aste di Beneficienza su www.ebay.it/charity .