I giovani agricoltori senesi si raccontano in tv. Cinque puntate tutte da vedere

Pesaggio della campagna toscana

Passo dopo passo alla riscoperta del territorio e delle sue produzioni conoscendo chi, seppur giovane, mantiene viva la tradizione rurale. È quello che racconta “Con i piedi per terra”, format tv realizzato dalla Cia Siena con il contributo della Camera di Commercio, la collaborazione di Agia e del giornale online Agricultura.it, media partner. Dal 28 aprile al 26 maggio, ogni venerdì del mese (ore 19.45), e in replica sabato (13.30) andranno in onda su Canale 3 Toscana cinque puntate. In ognuna si racconta l’esperienza diretta dei giovani produttori agricoli della provincia di Siena, risultati vincitori del bando per il Psr promosso dalla Regione Toscana e impegnati nel portare avanti le rispettive attività con passione e tenacia.

Pesaggio della campagna toscana
Pesaggio della campagna toscana

Questo il palinsesto: Venerdì 28 aprile (repl. 29 maggio) – Cantine Innocenti, Montefollonico (Torrita di Siena) – Tommaso Innocenti Gonzi conduce, insieme al padre che gli ha tramandato il mestiere, la sua azienda specializzata nella produzione di vino e vin santo. Le cantine Innocenti, le più antiche del borgo, si trovano nel centro di Montefollonico, capitale della produzione di vin santo in provincia di Siena.

Venerdì 5 maggio (repl. 6 maggio) – Azienda agricola La Moiana, San Quirico d’Orcia – L’agricoltura come vocazione, un sogno nel cassetto che si trasforma in qualcosa di concreto per Fabio Generali, giovanissimo titolare dell’azienda agricola La Moiana a San Quirico d’Orcia. Un’azienda di famiglia, oggi agriturismo, che viole crescere investendo sulla produzione di olio extravergine di oliva.

Venerdì 12 maggio (repl. 13 maggio) – Azienda agricola Cresta rossa, Colle Val d’Elsa – Polli, tacchini, faraone, ma anche oche e fagiani. È l’allevamento specifico, con tanto di voliere per i volatili, di cui può disporre l’azienda agricola Cresta rossa di Boscona, nelle campagne di Colle Val d’Elsa.

Venerdì 19 maggio (repl. 20 maggio) – Birrificio Saragiolino, Torrita di Siena – L’agricoltura è una scelta di vita. In periodi di crisi e di difficoltà può offrire anche quella svolta necessaria per voltare pagina e crearsi un’attività tutta propria. La testimonianza sono i fratelli Crociani, titolari del Birrificio Saragiolino di Torrita di Siena. Reduci da precedenti esperienza in altri settori, hanno deciso di investire in agricoltura producendo birre artigianali di qualità che nascono dai luppoli, orzi e grani tutti prodotti nella loro azienda.

Venerdì 26 maggio (repl. 27 maggio) – Azienda agricola Fierli, Bettolle (Sinalunga) – Il nome Fierli, in Val di Chiana, è sinonimo di allevamenti di qualità di bovini di razza chianina e, oggi, anche di cinta senese. Un lavoro che è simbolo della tradizione rurale della zona e che, tramandato di generazione in generazione, viene portato avanti dai più giovani componenti della famiglia Fierli, Nicola e Francesco.

 

Informazione pubblicitaria