Valorizzazione dei paesaggi della viticoltura eroica. Focus ad Aosta il 23 febbraio

trenino_vigneti cervim“Conoscenza, salvaguardia e valorizzazione dei paesaggi della viticoltura eroica”. E’ questo il titolo del convegno, organizzato dall’Assessorato Agricoltura della Regione autonoma della Valle d’Aosta e dal Cervim, in programma ad Aosta, venerdì 23 febbraio (inizio ore 14.30).

I lavori, vedranno una prima parte, tecnico-scientifica in cui si tratteranno gli aspetti relativi alla valorizzazione, gestione e salvaguardia dei paesaggi viticoli eroici, di territori riconosciuti come patrimonio Unesco e dell’importanza dell’istituzione degli Osservatori del Paesaggio. La seconda parte, invece, vedrà una tavola rotonda, tecnico-politica, con la partecipazione, tra gli altri, del viceministro alle politiche agricole, Andrea Olivero.

Roberto Gaudio presidente Cervim
Roberto Gaudio presidente Cervim

«La valenza paesaggistica della viticoltura eroica – sottolinea il presidente Cervim, Roberto Gaudio – è sempre più riconosciuta, anche a livello europeo. Il legame della viticoltura eroica con la tutela e la valorizzazione del paesaggio è fondamentale per lo sviluppo delle aree montane e ad alta pendenza; anche l’ingresso del Cervim in Uniscape con il ruolo di Osservatore va in questa direzione; anche per questo uno degli obiettivi dei prossimi mesi sarà quello di promuovere un Osservatorio del paesaggio a livello europeo, quale strumento per la sensibilizzazione sui valori identitari e la tutela del paesaggio vitivinicolo delle aree eroiche».

Il convegno di Aosta rappresenta una tappa di avvicinamento al sesto Congresso internazionale sulla viticoltura di montagna e in forte pendenza, in programma dal 26 al 28 aprile 2018 in Spagna, a La Laguna, Isola di Tenerife, ed organizzato dal Cervim.

Informazione pubblicitaria