Agroalimentare, l’e-commerce piace al 28% delle famiglie italiane

Il 28% delle famiglie, in Italia, ha effettuato almeno una spesa alimentare online (6,9 milioni; +23%) e la classe di età con il maggiore tasso di crescita (+28%) è rappresentata dai baby boomers, oltre metà dei quali (53%) acquista oggi cibo online. A sostenerlo una ricerca Nielsen presentata, a Milano, dal responsabile della Grande distribuzione organizzata Romolo de Camillis, in occasione dell’incontro di Retail Plaza by Tuttofood, come riporta il sito di Cia Agricoltori Italiani.

Dai dati dello studio è emerso, inoltre, che i fattori determinanti per chi sceglie di acquistare online sono velocità, vicinanza, efficienza e facilità. I nuovi prodotti, invece, vengono scelti soprattutto per comodità (22%) o perché “semplificano la vita” (19%). Il negozio fisico rimane comunque fondamentale: vengono infatti effettuate in-store il 63% delle scelte di prodotto e il 67% di quelle di brand.