Da Mendel al Genome Editing, passando per gli OGM. Convegno ai Georgofili il 29 ottobre

Lunedì 29 ottobre 2018 alle ore 14.30, l’Accademia dei Georgofili ha organizzato nella propria sede un Convegno su “I rapporti tra scienza, politica e società in relazione al progresso scientifico-tecnologico. Da Mendel al Genome Editing, passando per gli OGM”.
Il professor Michele Stanca

Da circa 25 anni si è sviluppato un dibattito tra favorevoli e contrari alle piante geneticamente modificate (GM). In Italia hanno dominato scelte politiche per cui ne è stata vietata la coltivazione e la sperimentazione. Tuttavia nel mondo sono emersi migliaia di studi scientifici ed una letteratura sulle piante GM che ne hanno confermato l’interesse. I risultati degli studi condotti, nel corso della primavera di quest’anno, da un gruppo di ricercatori della Scuola Superiore Sant’Anna e dell’Università di Pisa, hanno consentito di pubblicare una metanalisi specifica sul mais GM resistente agli insetti e agli erbicidi. Organizzazioni contrarie agli OGM hanno ancora suscitato polemiche nonostante i risultati ottenuti ed in Italia è rimasto il divieto di coltivare, ma non di importare e utilizzare, piante GM.

E’ opportuno riaprire quindi il dibattito sull’opportunità di riprendere, su larga scala, la sperimentazione e la coltivazione del mais resistente alla piralide. Tanto più che, nel settore vegetale, è stata recentemente messa a punto una nuova biotecnologia molecolare, capace di introdurre o eliminare nel genoma le sequenze codificanti. Si parla di “Editing del Genoma-CRISPR/Cas9” che deriva da un processo di difesa dei batteri contro l’attacco di virus. Oggi disponiamo di risultati scientifici straordinari in campo umano e nelle piante grazie al miglioramento genetico fatto con questa tecnica, ma la Corte europea ha dettato per essa la stessa sorte delle piante GM.L’Accademia dei Georgofili ha ritenuto necessario organizzare un autorevole Convegno che potrà dimostrare la necessità di evitare ulteriori oscurantismi, ponendo l’attenzione su Scienza, Politica e Società.

PROGRAMMA

Ore 14.00 – Registrazione dei partecipanti
Ore 14.30 – Apertura dei lavori
Saluti:
Massimo Vincenzini, Presidente Accademia dei Georgofili
Marco Remaschi, Assessore all’Agricoltura della Regione Toscana

Moderatore: Michele Stanca, Vice Presidente Accademia dei Georgofili e Presidente UNASA
(Unione Nazionale Accademie Scienze Agrarie)

Relazioni:

  • Mais GM: meta-analisi dei dati di campo dal 1996 al 2016, Laura Ercoli e Marco Nuti (Scuola Superiore Sant’Anna, Pisa)
  • Genome editing, tradizione e innovazione in agricoltura, Fabio Fornara (Università degli Studi di Milano)
  • La crisi del settore maidicolo in Italia, Marco Aurelio Pasti (imprenditore agricolo)
  • Scienze della vita, produzione agricola e Law-makers: una relazione incertaFerdinando Albisinni (Università degli Studi della Tuscia)
  • Rapporti tra Scienza e Politica, Elena Cattaneo (Università degli Studi di Milano, Senatrice a Vita)
È previsto l’intervento di Susanna Cenni, Vice Presidente della Commissione Agricoltura, Camera dei Deputati