La rivoluzione nel confezionamento della mela si chiama Aporo

sdr

La rivoluzione nell’industria globale dell’imballaggio e della robotica di prodotti ortofrutticoli sbarca a Interpoma con Aporo la macchina dotata di una tecnologia completamente automatizzata, incredibilmente facile da installare (occorrono meno di due ore) e da utilizzare, attraverso una interfaccia touch screen estremamente intuitiva. Aporo arriva a Bolzano grazie a Sorma Group (stand D24/12 settore CD), il gruppo cesenate concessionario per l’Italia della macchina confezionatrice neozelandese.

Le prestazioni assicurate da questa macchina sono elevate, sia in termini di efficacia che in termini di efficienza. Aporo è infatti in grado di erogare fino a 120 frutti al minuto ed è possibile monitorarne l’attività da remoto per operare azioni tempestive. «Con l’adozione di Aporo nel nostro portofolio macchine, intendiamo sottolineare la continua attenzione verso nuove tecnologie in grado di esaltare il prodotto finale dei nostri clienti», ha detto Andrea Mercadini, CEO e Direttore Generale di Sorma Group.

L’offerta Sorma per questa edizione di Interpoma si completa inoltre con l’etichettatrice Sinclair CPL Labeller, la pesatrice CP814ML, progettata pensando espressamente alla lavorazione delle mele, che consente un trasporto del prodotto su spazzole morbide e imbottite che garantiscono un tocco delicato, e la confezionatrice FH210LA, che accompagna delicatamente e in maniera automatizzata il prodotto dentro la busta, il che la rende perfetta per il confezionamento delle mele.