Aquafarm 2019. L’acquacoltura del mondo si incontra per discutere delle novità nel settore

AquaFarm compie tre anni e per la sua terza edizione, in agenda a Pordenone Ferie per il 13 e 14 febbraio, offre un’agenda e incontri di approfondimento ancora più internazionali e un’area espositiva sempre più ampia.

Gli appuntamenti Partiamo dall’agenda dei convegni. Prosegue la stretta collaborazione con Api, Ama ed altre associazioni, i contributi dei principali atenei italiani ed europei e la partecipazione di esperti nazionali ed internazionali del settore. In questa edizione, sessioni più brevi e diverse novità: un approfondimento tematico sulla fase di riproduzione e crescita iniziale delle specie ittiche allevate, un focus specifico sul mercato e distribuzione dei prodotti dell’acquacoltura con una attenzione particolare al catering socio-istituzionale ed il lancio in Italia della Campagna “Farmed in EU”. E poi, tanti altri argomenti, tra cui gli alimenti per il pesce e qualità, salute e benessere dei pesci, tecnologie ed ambiente in allevamento, prospettive a breve e medio termine dell’acquacoltura e cambiamento climatico, trasformazione e confezionamento dei prodotti d’acquacoltura, distribuzione e consumo: futuri sviluppi, avannotterie: selezione genetica, alimentazione, destagionalizzazione, benessere. Si ampliano i confini anche per quanto riguarda sponsor ed espositori della manifestazione, sono previste presenze da tutta Europa fino ad arrivare al Sud America; due grandi realtà del panorama acquacoltura si confermano quali sponsor: il Gruppo del Pesce, main sponsor e Biorigin. AquaFarm sarà affiancata da NovelFarm (nel padiglione 4), mostra-convegno internazionale completamente dedicata all’innovazione nell’agritech, compresi approfondimenti sull’acquaponica, sulla produzione integrata di vegetali e specie acquatiche e sull’economia circolare.