Protagonisti dell’Ortofrutta Italiana. Presente Fruitimprese. tra i premiati Annibali (New Factor)

All’evento “Protagonisti dell’Ortofrutta Italiana” che si svolgerà il 18 gennaio a Venezia nella prestigiosa location dell’Hilton Molino Stucky alla Giudecca, Fruitimprese sarà rappresentata dal presidente nazionale Marco Salvi  e dal vicepresidente Giacomo Suglia. In occasione dell’evento promosso dalla storica rivista di settore “Corriere Ortofrutticolo” verranno premiati dieci protagonisti di primo piano del comparto ortofrutta Italia (cui sono state dedicate le copertine del Corriere Ortofrutticolo nel corso dell’anno), uno dei quali si aggiudicherà l’Oscar 2019 dell’Ortofrutta Italiana; tra questi protagonisti assoluti della filiera, anche Alessandro Annibali, titolare della New Factor di Rimini, socio Fruitimprese e per lunghi anni responsabile della Commissione tecnica ‘Frutta secca’ dell’associazione imprenditoriale. Nel corso della cena di gala che concluderà l’evento verrà assegnato il Premio ‘Danila Bragantini –  Donne dell’Ortofrutta’ promosso dall’Associazione Donne dell’Ortofrutta. Il premio sarà consegnato da Alessandra Ravaioli, presidente dell’Associazione e da Marco  Salvi, presidente Fruitimprese.

“Siamo partner convinti di questo evento, ormai giunto alla settima edizione, fin dalla sua nascita – commenta Marco Salvi – perché siamo profondamente convinti del valore economico, sociale e ambientale di un sistema ortofrutta Italia che fatica ad imporsi sulla scena mediatica nazionale e  che non ha nulla da invidiare agli altri settori dell’agroalimentare nazionale per promozione del made in Italy nel mondo, spirito di innovazione, volontà tenace di internazionalizzazione e grande professionalità di imprenditori e manager. Quest’anno siamo ancora più coinvolti  – e siamo sinceramente grati all’Associazione Donne dell’Ortofrutta – perché il premio intitolato alla memoria di Danila Bragantini ci tocca da vicino. Danila è stata per lunghissimi anni una apprezzata dirigente di primo piano della nostra associazione, un riferimento professionale e umano per tutti noi, una donna dalla forte personalità che univa grande competenza, tenacia nel perseguire gli obiettivi e una schiettezza vincente nei rapporti umani. Il mondo dell’ortofrutta le deve molto ed è giusto ricordarla con un premio che ogni anno onorerà il ruolo crescente e sempre più importante che  le donne–imprenditrici rivestono in questo settore”.