Contrordine De Castro. Si ricandida alle europee su invito segretario PD Zingaretti

Nelle scorse settimane Paolo De Castro, primo vicepresidente della Commissione agricoltura del Parlamento europeo, aveva annunciato di non volersi ripresentarsi alle prossime elezioni europee (LEGGI) perché, «E’ il momento di fare un passo indietro e lasciare spazio a nuove energie» aveva detto.

Adesso l’ex ministro, su invito del segreario PD Zingaretti, ci ripensa e sarà così candidato al Nord-Est. «Accetto l’invito del Segretario del PD Nicola Zingaretti di candidarmi alle elezioni europee di fine maggio nella circoscrizione Nord-Est – ha detto De Castro -. È una decisione maturata dopo che tanti mi hanno chiesto di ritornare sulla mia risoluzione di non correre per le prossime europee e dopo che i principali protagonisti del sistema agricolo e agroalimentare nazionale mi hanno chiesto di continuare a portare avanti, da Bruxelles, la difesa degli interessi del made in Italy agroalimentare, dei produttori e dei consumatori.
Il calore e l’entusiasmo che mi avete riservato mi ha molto colpito sia sul piano personale che politico.
Per questo vi chiedo ora un impegno straordinario, che sarà determinante, almeno quanto il mio, in una campagna elettorale in cui ogni voto sarà fondamentale. Rimbocchiamoci le maniche in quanto sarà una competizione durissima – ha concluso -, in cui c’è bisogno della compattezza di tutti i cittadini, dei militanti, del mondo dell’agroalimentare, e di tutti coloro che hanno a cuore un settore chiave dell’economia e della società italiana».