Mipaaft. Martina (Pd) critica lavoro Governo. Replica Centinaio: «Perchè non hai fatto quando potevi?»

La sede Mipaaf

Botta e risposta fra l’ex ministro delle Politiche agricole Pd Maurizio Martina e l’attuale ministro di Via XX Settembre Gian Marco Centinaio. La polemica prende vita sui social. «Trasparenza nel rapporti della filiera alimentare» e contratti che garantiscano prezzi adeguati alle imprese agricole. «Ci stanno Lega e 5stelle?» ha detto Martina. La risposta di Centinaio non si è fatta attendere.

Ecco la risposta di Centinaio su twitter: «Martina critica il lavoro del Mipaaft e propone un disegno di legge di rilancio dell’agricoltura. Caro Maurizio hai fatto finta di fare il Ministro per 5 anni e ti svegli ora? Perché queste idee brillanti non le hai fatte quando potevi?»

Questo invece il post fb di Martina: «Trasparenza. Serve trasparenza nei rapporti della filiera alimentare, perché vendere i prodotti agricoli palesemente sotto il costo di produzione in Italia è vietato. Ma l’applicazione di questa legge è difficile. Il caso del pecorino sardo è solo l’ultimo in ordine di tempo.

Per questo abbiamo presentato una proposta di legge per l’abolizione definitiva delle aste a doppio ribasso e per questo abbiamo presentato un emendamento al decreto legge emergenze agricole per garantire prezzi equi e trasparenti.

Vogliamo introdurre l’obbligo di inserire nei contratti scritti di cessione dei prodotti agricoli un esplicito riferimento alle modalità di determinazione del prezzo, in particolare ai costi di produzione. Se emergono prezzi umilianti per l’agricoltore o l’allevatore quel contratto è nullo.

E vogliamo istituire un Osservatorio nazionale dei prezzi e dei costi medi di produzione dei prodotti agricoli che dovrà essere gestito da Ismea. Nel 2015 abbiamo creato uno strumento simile per il settore del latte e ha aiutato in una fase molto complessa. È ora di estenderlo a tutti i settori.

Questa è una legge a costo zero. Segue altre esperienze europee, come quella francese. Può essere immediatamente operativa e servirà a tutelare migliaia di imprese agricole italiane, soprattutto quelle più in difficoltà. Lega e 5stelle ci stanno?»

E dopo la risposta di Centinaio, è arrivato un tweet di Martina che si dice “pronto al confronto sulle cose fatte”