SANA 2019, dalla rivoluzione verde alla rivoluzione bio. A Bologna (6-9 settembre) un evento ancora più sostenibile

La 31esima edizione di SANA, Salone internazionale del biologico e del naturale, si terrà a Bologna dal 6 al 9 settembre 2019. Organizzato da BolognaFiere, in collaborazione con Assobio e Federbio, con il patrocinio del Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare e il supporto di ITA, Italian trade agency, SANA è molto di più di un evento fieristico: è la destinazione per il business collegato al mondo del biologico, la piattaforma di confronto culturale sui temi a esso collegato, il luogo in cui incontrare operatori provenienti da tutto il mondo.Evento business oriented, dunque, chesi avvale dell’esperienza di BolognaFiere, secondo operatore fieristico nazionale, fra i primi a livello europeo con un forte know-how nell’organizzazione di eventi b2b leader internazionali nei rispettivi settori.

“La nostra Società–dichiara Gianpiero Calzolari, presidente di BolognaFiere –ha sviluppato un know-how che ci posiziona ai primissimi posti su scala internazionale e ci connota come destinazione e partner privilegiato per il business fieristico. Anche il Salone del biologico e del naturale è dimostrazione di questa specificità che si esplicita in un costante trend di crescita in termini di espositori e operatori e in un confronto sempre più incisivo con i buyer internazionali. Le novità dell’edizione 2019 rafforzeranno ulteriormente SANA come piattaforma di confronto per il biologico e per la discussione di temi fondamentali per il futuro, in termini economici e ambientali.”

SANA 2019: TRE MACRO SETTORI, OLTRE 900 ESPOSITORI E 52.000 MQ DI ESPOSIZIONE – SANA 2019 articola anche in questa edizione l’ampia proposta espositiva –oltre 900 gli espositori, su una superficie di più di 52.000 metri quadrati -nei settori:•FOOD, che avrà per protagoniste le più importanti aziende del settore alimentazione biologica italiana e internazionale (padiglioni 29 e 30);•CARE&BEAUTYsarà lo spaziodedicato ai produttori di: cosmeticibiologicienaturali, prodottiperlacuradelcorpo, integratorialimentari, prodotti/servizinaturaliperlacuradellapersona(padiglioni25e26);•GREEN LIFESTYLE proporrà,infine, tecnologie, prodotti e soluzioni ecocompatibili, per uno stile di vita sano e responsabile (padiglione 28).CONVEGNI, WORKSHOP E SEMINARI: A SANA IL CONFRONTO SUL BIO L’offerta espositiva di SANA si completerà con un ricco programma di convegni,workshop e seminari e un importante azione di incomingdi delegazioni commerciali estere; nel 2018 sono stati più di 2.000 gli incontri programmati tra le aziende espositrici e i buyer internazionali.Confermata, anche nel 2019, la presentazione dell’OSSERVATORIO SANAcon un focus dedicato al dimensionamento dell’export italiano dei prodotti agroalimentari biologici(a cura di Nomisma) e gli incontri dedicati alla formazione di SANA ACADEMYche nell’ultima edizione hanno registrato il +27 per cento di partecipanti.

SANA 2019 “PLASTIC FREE” – Per essere ancora più coerente con i temi al centro della manifestazione, SANA 2019 si trasformerà in evento “plastic free”negli ambiti della ristorazione riducendo così, ulteriormente, l’impatto ambientale dell’evento.Al bando la platica monouso, via libera al vetro e ai materiali compostabili per contenitori e suppellettili; l’acqua minerale sarà erogata in modalità free-beverage da distributori dedicati e i visitatori potranno utilizzare speciali borracce messe a loro disposizione. Anche le proposte di food and beverage avranno una declinazione bio, proponendo snack, panini, brioches, pizze, insalate, frutta e bevande, vini inclusi, rigorosamente bio e in contenitori compostabili. Piccoli gesti, che diventano significativi per l’ambiente quando diventano scelte che ognuno di noi porta nel vissuto quotidiano.

DALLA RIVOLUZIONE VERDE ALLA RIVOLUZIONE BIO: A BOLOGNA GLI STATI GENERALI DEL BIO – L’edizione 2019 di SANA vede riconosciuta e accresciuta la sua centralità per il mondo del biologico dallo svolgimento a Bologna -nelle giornate del 5 e del 6 settembre -dell’iniziativa DALLA RIVOLUZIONE VERDE ALLA RIVOLUZIONE BIO, due giornate di “stati generali del bio”, con confronti ad altissimo livello in cui si delineeranno le scelte strategiche per il futuro dell’agricoltura e di ambiti fondamentali come la sostenibilità, il rispetto dell’ambiente e il corretto utilizzo delle risorse. L’evento, promosso da BolognaFiere in collaborazione con FederBio e AssoBio, andrà a stimolare una riflessione sul ruolo del biologico per l’agricoltura italiana e sulla sua correlazione con fattori essenziali in chiave prospettica come: la biodiversità, la protezione delle acque e il climatechange.

Nella prima giornata di lavoro DALLA RIVOLUZIONE VERDE ALLA RIVOLUZIONE BIO andrà a toccare, con un approccio multi-disciplinare, i temi d’interesse fondamentali per lo scenario 2030 dell’agricoltura biologica e, nella seconda giornata, attiverà un momento di dibattito con le principali istituzionie i più rilevanti attori nazionali e internazionali della filiera. Lo svolgimento degli “stati generali del bio” parallelamente a SANA darà vita a un momento di massima visibilità per il biologico, ribadendo la manifestazione quale accreditata sede in cui, ogni anno, le associazioni e le istituzioni di competenza, gli esperti, gli operatori e le aziende del settore si danno appuntamento per confrontarsi sugli ambiti di maggior importanza per la tutela dell’ambiente e la sua salvaguardia.SANA si inserisce in una piattaforma espositiva di networkinge confronto negli ambiti rivolti al largo consumo che si completa con MARCAbyBolognaFiere, l’evento di riferimento europeo per i prodotti a marca del distributore, che coinvolge la quasi totalità delle insegne della MDD, e ZOOMARK INTERNATIONAL, leader per l’industria del pet.