Corrado Bonfanti, sindaco di Noto, è il nuovo vice presidente di Città del Vino

L’Associazione Nazionale Città del Vino ha un nuovo vice presidente. Si tratta di Corrado Bonfanti, Sindaco di Noto (Siracusa), che si unisce agli altri tre vice presidenti Marcello Nasini (Comune di Torgiano, PG), Stefano Vercelloni (Comune di Sizzano, NO) e Mario Occhiuto (Sindaco di Cosenza).

La nomina è avvenuta nel corso della riunione del Consiglio Nazionale dell’Associazione che si è tenuto ieri, 3 luglio, a Roma presso la sede dell’UPI (Unione Province Italiane), gentilmente concessa.

La nomina di Bonfanti è avvenuta in seguito alla elezione nel consiglio regionale della Regione Abruzzo di Fabrizio Montepara, già sindaco di Orsogna (Chieti) e fino a quel momento vice presidente.

“A Fabrizio Montepara va il sentito ringraziamento da parte di tutta l’Associazione Città del Vino – ha affermato il presidente Floriano Zambon – che lo ha visto protagonista per molto tempo anche in veste di presidente di Res Tipica, l’associazione voluta dall’ANCI e che per molti anni ha riunito tutte le diverse associazioni di identità dei Comuni italiani. Fabrizio, oltre che ad essere un caro amico, è stato un amministratore locale ed un Sindaco che si è speso molto per il suo Comune e per il territorio abruzzese. Adesso avrà il compito di sostenere in modo concreto, nella sua nuova veste di consigliere regionale, il protocollo d’intesa a suo tempo siglato tra Città del Vino e Regione Abruzzo per realizzare tutte quelle attività utili allo sviluppo e alla crescita dei territori del vino della sua regione”.

“È dal 1997 che sono coinvolto nelle attività delle Città del Vino – ha affermato Montepara – e grazie all’Associazione ho maturato un’esperienza importante non solo dal punto di vista amministrativo, ma anche da quello umano. Essere parte di questa grande famiglia significa entrare in contatto con tante realtà diverse e da ognuna di queste ho imparato qualcosa. La rete delle Città del Vino dimostra ancora oggi, nonostante le molteplici problematiche che investono le amministrazioni locali, un valido strumento per dare ai Comuni, soprattutto alle realtà più piccole, maggiori opportunità, strumenti e visibilità sempre e comunque a sostegno dei territori e della loro crescita, nel nome del valore culturale, sociale ed economico del vino”.

Il Consiglio Nazionale ha deliberato, inoltre, la data della prossima assemblea nazionale che si terrà in occasione della Convention d’Autunno dal 18 al 20 ottobre in Campania, in provincia di Benevento, nei luoghi del Sannio protagonista, con il vitigno Falanghina, della Città Europea del Vino 2019”.