Spot Coop. Centinaio (Lega): «Coop offende nostri agricoltori e pescatori, ritiri lo spot»

Ne avevamo parlato due giorni fa dello spot della Coop, dopo le proteste del mondo agricolo Lo spot che offende gli agricoltori italiani. Proteste: la spesa Coop cambia il mondo infangando l’agricoltura. Oggi riceviamo un intervento dell’ex ministro Gian Marco Centinaio, mentre nessun commento da parte dell’attuale ministro di Via XX Settembre Bellanova.

«L’ultimo spot della Coop è umiliante e offensivo per i nostri agricoltori e pescatori. La morale fasulla della Coop è inaccettabile perché veicola un messaggio gravemente distorsivo del lavoro dei nostri agricoltori e pescatori, riducendo il comparto dell’eccellenza agroalimentare del made in Italy a un’agricoltura che fa uso di diserbanti e a una pesca che non rispetta l’ecosistema marino». ha commentato il senatore della Lega Gianmarco Centinaio.

«Le nostre imprese, gli agricoltori e i pescatori italiani, sono i primi promotori della tutela dell’ambiente, senza ipocrisie come invece fa la Coop, a scopo esclusivo di lucro. I pubblicitari della Coop vadano a fare un giro in qualche nostra azienda agricola del territorio o su un peschereccio italiano: vedranno qual è l’impegno e l’attenzione per l’ambiente che agricoltori e pescatori mettono ogni giorno nel loro lavoro con rispetto verso il consumatore finale. La Coop chieda scusa e tolga dalla programmazione questo spot, offensivo per il made in Italy».