Quando il piatto racconta il territorio. In uscita il libro della agrichef toscana Lia Galli

24copertinaUna raccolta di ricette contadine toscane rielaborate in chiave moderna. È “La cucina dei cinque sensi” (Agritec Editore), realizzato da Lia Galli, prima Agrichef toscana della Cia.

Il libro – Come in ogni viaggio lo scopo è la scoperta di situazioni ed esperienze nuove che coinvolgano e facciano divertire, così per l’Agrichef toscana della Cia Lia Galli l’ideazione dei piatti è il momento che le dà le sensazioni più forti, la creazione di qualcosa che esprima bellezza e che renda l’esperienza gustativa il più possibile appagante sotto ogni profilo sensoriale. L’armonia degli abbinamenti, il gioco delle consistenze, i colori, la disposizione nel piatto: ogni elemento è il risultato di una ricerca finalizzata a sollecitare i cinque sensi, a sorprendere e soddisfare.

L’autrice – Lia Galli nasce a Cecina nel 1965 in una numerosa famiglia contadina patriarcale. Si diploma brillantemente alla Scuola Alberghiera di Chianciano “Pellegrino Artusi”. Durante gli studi partecipa a vari concorsi classificandosi sempre ai migliori posti. Nell’88 risulta essere la prima donna in assoluto a diventare “comis” in Toscana. Dal 1992 si dedica con passione e dedizione al suo agriturismo a Bibbona (LI) occupandosi in particolar modo della cucina. È stata la Per Agritec Editore ha pubblicato “Le tre C della mia cucina” nel 2005.