Centinaio al Consiglio dei ministri a Bruxelles. Manovra: auspicio è che ci sia dialogo con Europa

Stamani avevamo anticipato i temi all’ordine del giorno di Bruxelles, nell’agenda del ministro Centinaio. All’ingresso è intervenuto sulla Manovra. «L’auspicio è che ci sia dialogo e che ci sia la possibilità di ragionare con l’Europa, noi stiamo portando avanti un provvedimento che riteniamo sia quello che serve all’Italia in questo momento». Così Gian Marco Centinaio, ministro delle politiche agricole entrando al Consiglio Pesca e agricoltura oggi a Bruxelles, aggiungendo di essere “sempre uno di quelli che vuole ragionare fino all’ultimo momento e se ci sono dei margini di manovra, penso che Tria li debba sfruttare».

Sulla possibilità di modificare voci della manovra Centinaio precisa che «il margine di manovra sia quello di spiegare all’Europa quanto è bella la nostra manovra». Sui toni con l’Europa il ministro sottolinea che “anche l’Europa non ha utilizzato un bel tono nei nostri confronti e quindi se si vuole fare il muro contro muro noi eravamo disponibili a volerlo fare. Oggi come oggi qualcuno invece vuole abbassare i toni e noi siamo disponibilissimi a farlo, ma facendo sempre il ragionamento che questo è un governo che vuole dare delle risposte al popolo italiano».