Agrumeti caratteristici, un fondo da 3mln di euro per nove regioni italiane

«Un piccolo fondo per un grande obiettivo», così l’Assessore Leonardo Di Gioia, ha commentato il via libera della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, presieduta da Stefano Bonaccini, alla intesa sul decreto concernente gli agrumeti caratteristici.

«Si tratta – ha spiegato Leonardo Di Gioia, coordinatore della Commissione Politiche agricole della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome – degli agrumeti che hanno un particolare pregio ‘varietale’, paesaggistico storico e ambientale per i quali il provvedimento stabilisce un riparto di 3 milioni di euro destinati a 9 Regioni. Il criterio seguito è stato di attribuire una quota fissa uguale per un totale di 600.000 euro e una quota in base alla superficie agrumicola di ciascun territorio regionale».

Gli importi erogati alle nove regioni: Piemonte 66.901,09; Lombardia 67.229,95; Liguria 67.689,93; Marche 67.491,78; Campania 103.100,05; Puglia 250.463,93; Calabria 760.387,42; Sicilia 1.469.141,78; Sardegna 147.594,07 TOTALE 3.000.000,00