Giornata mondiale dell’ambiente. Vino: i produttori italiani scelgono il tappo a zero CO2

Azzerare le emissioni di CO2. Un obiettivo sempre più importante da raggiungere, uno degli impegni fondamentali di Vinventions in occasione della Giornata mondiale dell’ambiente 2019. E i produttori italiani sposano questa filosofia produttiva con sempre maggiore interesse, come dimostra l’aumento delle vendite del 16% dei tappi Green line. Tra le aziende vinicole che lo utilizzano si trovano nomi del calibro di Feudi di San Gregorio, Tasca d’Almerita, Fontanafredda, Brandini, Pojer & Sandri, Farina, AR.PE.PE., Pravis, Elio Altare, Capanna, Fantini, Oliviero Toscani, Brancaia, Girlan … solo per citarne alcuni.

“Celebriamo la Giornata mondiale – dichiara Filippo Peroni, direttore commerciale Italia e Sud Europa di Vinventions – con risultati concreti: i nostri tappi Green line sono a zero impatto sull’ambiente, perché per produrli utilizziamo pochissima acqua, azzeriamo le emissioni di anidride carbonica grazie alla canna da zucchero coltivata, sono al 100% riciclabili. Stiamo lavorando nella ricerca e nei rapporti con le aziende per rendere il loro ciclo di vita infinito. Per noi e per i produttori di vino che ci selezionano come loro partner, la salvaguardia del Pianeta è al primo posto. E l’Italia è uno dei Paesi che sta facendo di più sotto questo profilo, con aziende vinicole attente e consumatori sempre più esigenti. La sostenibilità non può essere un concetto astratto, servono strumenti efficaci perché divenga una pratica diffusa e quotidiana”.

“Siamo stati tra i primi a sperimentare questo tappo in Italia – ha dichiarato Antonio Capaldo di Feudi di San Gregorio e oggi lo stiamo scegliendo per quasi tutta la gamma dei nostri vini. Gli opinion leader o i nostri partner importanti, come il nostro importatore americano, hanno risposto molto positivamente a questa scelta. C’è molta confusione in giro su cosa è sostenibilità. Quello che è positivo di questo tappo è che tutta la catena della biodegradabilità è presidiata”.

“Tasca ha avviato un progetto di sostenibilità a 360° in tutti gli step produttivi – dice Laura Orsi, enologo di Tasca d’Almerita – che va da alleggerire il peso delle bottiglie alla riduzione dell’impiego di energia. La scelta della Green line rientra in questa sperimentazione e dopo una fase di test e di ricerca l’abbiamo scelto per il nostro vino bianco Leone. Ci dà costanza, coerenza e pulizia”.

“Vogliamo essere un’azienda sostenibile – Claudio Farina della Cantina Farina – e siamo interessati a offrire al consumatore un vino senza difetti. La gestione dell’ossigeno che ci consente il tappo Green line di Vinventions ha risposto perfettamente a questa esigenza”.

Se vuoi saperne di più sulla Sostenibilità a Vinventions, visita  https://www.vinventions.com/it/sostenibilita