Bonifiche Ferraresi, cresce il valore della produzione primo semestre 2019 a 46 milioni (+31% rispetto al primo semestre 2018)

Il Consiglio di Amministrazione di B.F. S.p.A., ha approvato la Relazione finanziaria semestrale consolidata al 30 giugno 2019, che sarà resa disponibile nei termini di legge presso la sede della Società in Jolanda di Savoia, nel sito della Società (www.bfspa.it, sezione Investor Relations – Relazioni Finanziarie) e presso il meccanismo di stoccaggio autorizzato “1Info” (www.1info.it).

PRINCIPALI RISULTATI ECONOMICO-FINANZIARI CONSOLIDATI DEL PRIMO SEMESTRE 2019 L’andamento in crescita rilevato nel primo semestre 2019 ci consente di prevedere per l’esercizio 2019 una chiusura positiva e una probabile proposta di distribuzione di dividendi”. Ha dichiarato l’Amministratore Delegato di B.F. S.p.A., Federico Vecchioni.

La relazione finanziaria semestrale consolidata al 30 giugno 2019 si riferisce alla capogruppo B.F. S.p.A. e alle controllate Bonifiche Ferraresi S.p.A. Società Agricola (Bonifiche Ferraresi), S.I.S. Società Italiana Sementi S.p.A. (SIS) e B.F. Agro-Industriale S.p.A.

La sottoscrizione, avvenuta in data 28 giugno 2019, di un accordo che prevede, tra l’altro, la cessione del 20% del capitale sociale di Leopoldine S.p.A. (Leopoldine) ha comportato il deconsolidamento di Leopoldine, ricompresa nel perimetro del bilancio consolidato al 30 giugno 2018 e al 31 dicembre 2018.

Il valore della produzione si è attestato nel primo semestre 2019 a circa 46 milioni di Euro, contro i 35 milioni di Euro del primo semestre 2018, con un incremento pari a circa il 31%.

La crescita è da imputare principalmente (i) allo sviluppo del settore sementi (20,2 milioni di Euro nel primo semestre 2019, con un incremento del 36% rispetto allo stesso periodo del 2018), in particolare al segmento di seme da industria, (ii) all’incremento rilevato nel settore industriale (12,2 milioni di Euro nel primo semestre 2019, con un incremento del 155% rispetto allo stesso periodo del 2018), grazie all’avvio delle vendite di prodotti a marchio proprio Le Stagioni d’Italia e di prodotti private label, e (iii) alla rilevazione delle plusvalenze emerse dalle operazioni strategiche realizzate nel corso del primo semestre 2019 con riferimento alle società IBF Servizi S.p.A. e Leopoldine (3 milioni di Euro), volte a consentire l’ingresso nella compagine societaria di importanti player dei settori di riferimento, interessati a divenire partner industriale del Gruppo BF: in particolare, E-Geos S.p.A. del Gruppo Leonardo e A2A Smart City S.p.A. del Gruppo A2A per IBF Servizi S.p.A. e Lingotto Hotels s.r.l. del Gruppo IPI per Leopoldine.

L’EBITDA è pari a 4,3 milioni di Euro, rispetto a 1,7 milioni di Euro del primo semestre 2018, principalmente grazie alla performance del settore agricolo (2,6 milioni di Euro nel primo semestre 2019, con un incremento del 73% rispetto allo stesso periodo del 2018) e del settore sementiero (1 milione di Euro nel primo semestre 2019, contro 0,4 milioni di Euro nello stesso periodo del 2018).

L’EBIT è pari a 0,9 milioni di Euro, rispetto al valore negativo di 0,9 milioni rilevato nel primo semestre 2018, dopo aver rilevato ammortamenti per 3,3 milioni di Euro, contro 2,6 milioni di Euro nello stesso periodo del 2018, per effetto dell’entrata in funzione dei nuovi investimenti.

Il risultato della gestione finanziaria del primo semestre 2019, negativo per 0,8 milioni di Euro, determina un risultato ante imposte pari a 0,1 milioni di Euro contro un risultato ante imposte negativo del primo semestre 2018 pari a 1,3 milioni di Euro.

Il risultato netto è pari a 0,1 milioni di Euro contro un risultato netto negativo di 1,5 milioni di Euro del primo semestre 2018.

L’indebitamento finanziario netto negativo è passato da 64,9 milioni di Euro al 31 dicembre 2018 a 45,5 milioni al 30 giugno 2019: il decremento è da imputare principalmente all’impiego di liquidità per il finanziamento del capitale circolante e degli investimenti del Gruppo BF.