Dazi Usa, Centinaio (Lega): colpiscono l’Italia che ha il merito di combattere italian sounding, Governo difenda nostro Paese

«Le notizie che arrivano oltreoceano ci confermano, purtroppo, quanto si temeva: i dazi contro i nostri formaggi previsti dall’amministrazione Trump arrivano a causa di una sollecitazione da parte della lobby dei produttori di formaggi americani. Continuiamo a sostenere che il fenomeno delll’italian sounding sia da combattere con ogni mezzo e non possiamo cedere ai ricatti di chi fa della contraffazione il proprio cavallo di battaglia.

L’Italia è la patria della qualità alimentare, cedere il passo alla contraffazione non è nel nostro dna. Non lo possiamo accettare, serve che il Governo faccia qualcosa per difendere il nostro Paese: i dazi ingiustificati colpiscono chi lavora onestamente puntando sulla qualità, devono essere combattuti in tutte le sedi opportune per tutelare i nostri produttori. Chiediamo al Governo e all’Europa, finora impegnati solo nelle parole, di agire il più velocemente possibile. Non vogliamo scuse, ma pretendiamo atti concreti, subito».

Lo dichiara in una nota Gian Marco Centinaio, senatore della Lega, già Ministro delle Politiche Agricole.

Informazione pubblicitaria