sabato 21 ottobre 2017

Opportunità online per il Made in Italy. In 3 anni oltre duemila i controlli

Si è svolto a Bergamo, nell’ambito degli eventi G7, il convegno “Food, web e tutela del consumatore” che ha visto la partecipazione del vice ministro Andrea Olivero.

made_in_Italy2_1.jpg«Il web – ha dichiarato Olivero – è sempre più lo strumento che con cui i consumatori acquistano i propri prodotti. Questo trend sta crescendo anche per l’acquisto di cibo, di conseguenza il tema diventa cruciale perché strettamente connesso alla sicurezza alimentare dei consumatori». «Oggi a Bergamo – ha aggiunto – sono emersi spunti interessanti che dimostrano che il nostro Paese è all’avanguardia sui sistemi di controllo nell’ambito dell’e-commerce, con risultati operativi di livello mondiale: in meno di tre anni l’ICQRF ha operato oltre 2.100 interventi su inserzioni irregolari sul web e fuori dei confini nazionali, con una percentuale di successo sulle grandi piattaforme che sfiora il 99%. Con queste caratteristiche, la crescita delle vendite on line per il settore alimentare rappresenta un’opportunità concreta per le imprese e i cittadini».



Send this to friend