A Siena nasce il vino messaggero di pace

Anche la vendemmia è messaggera di pace e cooperazione internazionale. Nasce nel cuore del Chianti Classico la “Vigna della Pace”, il vino che sarà prodotto dal Consorzio Agrario di Siena in collaborazione con l’associazione Rondine Cittadella Della Pace di Arezzo.

Protagonisti – Protagonisti assoluti della vendemmia, in programma per sabato 4 ottobre, venti studenti provenienti dai diversi Paesi afflitti dalla guerra. dal Caucaso al Medio Oriente passando per i Balcani e la Sierra Leone. Tra i filari di San Piero in Barca (Castelnuovo Berardenga – SI) nasce dunque il vino la cui vendita sarà devoluta in beneficenza proprio per i progetti di sensibilizzazione e solidarietà che l’associazione Rondine sta portando avanti per la Pace nel Caucaso dopo l’ultimo conflitto scoppiato ad agosto.

Studenti – Gli studenti caucasici che prenderanno parte alla vendemmia e che oggi vivono a Rondine grazie a delle borse di studio erogate dal Ministero degli Affari Esteri e da altri sostenitori pubblici e privati, provengono da Russia, Georgia, Abcasia, Ossezia, Inguscezia e Cecenia. In questi stessi Paesi arriverà una bottiglia di vino Igt Toscano messaggera di pace e frutto della collaborazione tra il Consorzio Agrario di Siena e l’associazione Rondine di Arezzo. Tutti i giornalisti sono invitati a partecipare all’iniziativa (ore 12, San Piero in Barca – Castelnuovo Berardenga, SI).

Siena